Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Caso sospetto in Germania di aviaria

Virus H5N1


In Indonesia un ragazzo morto, in Cina un focolaio da 2100 polli infetti

Un quarto morto in Indonesia e un nuovo focolaio localizzato in Cina e una scoperta inquietante anche per l'Europa: 25 uccelli migratori sono stati trovati morti in riva a un lago di Neuwied, nella Germania occidentale. L'incubo dell'influenza aviaria si avvicina proprio nel giorno in cui l'Unione Europea deve decidere se mettere al bando l'importazione di uccelli selvatici e da compagnia.
Germania
I cadaveri degli uccelli sono stati trasportati a Coblenza dove i veterinari dovranno stabilire le cause della morte e soprattutto verificare l'eventuale presenzadel virus dei polli. Secondo i vigili del fuoco arrivati sul posto gli uccelli hanno sofferto di forti contrazioni prima di morire. Il lago Ŕ una zona abituale per i migratori che arrivano dal nord dell'Europa e ospita anche cigni e altre specie di volatili che non sembrano, secondo la polizia tedesca, avere i sintomi della malattia.
Indonesia
La vittima in Indonesia era un giovane di 23 anni, era stato ricoverato in ospedale con i sintomi caratteristici della malattia, ed era risultato positivo al ceppo H5N1 del virus, il pi¨ pericoloso, in grado di effettuare il cosiddetto salto di specie dagli uccelli all'uomo.
Il nuovo decesso Ŕ stato comunicato da un portavoce del ministero della SanitÓ indonesiano, Renuizar Rusin, che ha detto che Ŕ avvenuto a Bogor, localitÓ situata a sud di Giakarta.
Non Ŕ tuttavia stato specificato a quando risalga la morte. Il funzionario ha aggiunto che nel Paese asiatico i casi conclamati di influenza dei polli ammontano ormai nel complesso ad almeno sette.
La notizia della morte del paziente Ŕ stata confermata anche dall'Organizzazione mondiale della sanitÓ il cui rappresentante per l'Indonesia, Georg Petersen, ha precisato che la persona contaminata dal virus viveva abitualmente a contatto con volatili potenzialmente portatori del virus.
Cina
In Cina invece, dice l'Oie, l'Organizzazione mondiale della salute animale, citando un rapporto fattole pervenire dal ministero per l'Agricoltura di Pechino avverte della presenza di un nuovo focolaio della malattia. La scoperta risale al 20 ottobre e riguarda il villaggio di Liangying, nella provincia orientale di Anhuei, dove sono risultati contaminati circa 2.100 capi, tra oche e polli.
Finora in tutta la Repubblica Popolare sono morti 550 volatili e altri 44.736 sono stati soppressi a titolo precauzionale, nel tentativo di arginare l'epidemia.

Fonte: LaRepubblica (25/10/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: aviaria, Germania
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy