Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Trattamento economicamente efficace dei melanomi localizzati

Melanoma


Il progetto ESOPE finanziato dall'Unione europea ha sviluppato una nuova terapia basata sull'elettrochemioterapia che si è rivelata estremamente efficace per i tumori cutanei o sottocutanei re

Il progetto ESOPE finanziato dall'Unione europea ha sviluppato una nuova terapia basata sull'elettrochemioterapia che si è rivelata estremamente efficace per i tumori cutanei o sottocutanei resistenti alle terapie convenzionali contro il cancro.
Il progetto ha inoltre prodotto un nuovo apparecchio a basso costo e procedure operative che consentono l'applicazione immediata di tale tecnica in tutta Europa. Il metodo viene attualmente impiegato in diversi ospedali in Italia e Spagna, oltre che nelle cliniche che partecipano al progetto stesso.
L'elettrochemioterapia (ECT) è un trattamento che prevede la somministrazione di un farmaco mentre le membrane delle cellule tumorali vengono rese porose dall'applicazione di una serie di impulsi elettrici brevi e intensi. Tale tecnica è denominata elettroporazione e, benché il principio dell'ECT sia noto per le colture cellulari dal 1988, il gruppo del progetto ha sviluppato e mostrato l'efficacia di un'apparecchiatura e di procedure operative standard per somministrare la terapia.
Il progetto ha svolto studi che hanno coinvolto 110 pazienti affetti da forme di cancro quali il sarcoma di Kaposi o il melanoma maligno, per i quali non vi era più possibilità di cura, in quanto erano già state esaurite le opzioni della chirurgia convenzionale, della radioterapia e della chemioterapia. Dei 170 noduli tumorali trattati, il 74 per cento è scomparso completamente, mentre un ulteriore 11 per cento è regredito parzialmente, con un tasso di reazione obiettivo pari all'85 per cento.
Il coordinatore del progetto, il dottor Lluis Mir del Centro nazionale francese per la ricerca scientifica (CNRS), è intervenuto alla conferenza "Communicating European Research 2005 (CER 2005)" di Bruxelles e ha dichiarato: "Abbiamo riscontrato che la terapia poteva bloccare immediatamente l'emorragia nei melanomi e garantire la guarigione completa dei noduli in 10 settimane, mentre i noduli del sarcoma di Kaposi scomparivano dopo due mesi".
I farmaci utilizzati negli studi sono stati la bleomicina, somministrata sia per via endovenosa sia mediante iniezioni locali, e il cisplatino, inoculato direttamente nei noduli tumorali.
Il dottor Mir ha spiegato che il dosaggio di cisplatino era troppo ridotto per dare luogo a effetti collaterali, mentre la bleomicina è un farmaco di comprovata efficacia del quale è nota l'assenza di effetti collaterali. Di fatto, il gruppo del progetto non ha rilevato effetti collaterali degni di nota nel corso dello studio della durata di due anni.
La bleomicina è una molecola per la chemioterapia nota dal 1977, ha proseguito il dottor Mir, e pur attaccando efficacemente il DNA del tumore una volta che si trova all'interno della cellula, la sua difficoltà a penetrare all'interno della stessa riduce la sua efficacia, rendendola praticamente inutile nei casi oggetto dello studio in circostanze normali. La tecnica dell'ECT prevede l'applicazione di una serie rapida di otto impulsi elettrici alla cute, ognuno con un voltaggio tra gli 800 e i 1.000 volt e una durata di 100 microsecondi. Gli impulsi distruggono il doppio strato lipidico della parete cellulare formando una serie di "pori" che la rendono sufficientemente permeabile alla penetrazione del farmaco.
Lo studio ha riscontrato l'adeguatezza dell'ECT per tutti i tipi di metastasi cutanea o sottocutanea o tumore secondario, nonché per il melanoma e la metastasi in transit da melanoma. In aggiunta a ciò, ha dimostrato la propria efficacia per le recidive di cancro alla mammella localizzato e per i carcinomi basocellulari.
Igea, una piccola impresa con sede in Italia, ha sviluppato un'apparecchiatura economicamente molto efficace rispetto ad altre terapie; i costi sono infatti sufficientemente contenuti da consentirle di avere un potenziale enorme di utilizzo nei paesi in via di sviluppo. Il dottor Ruggero Cadossi della società Igea ha spiegato che il dispositivo "Cliniporator" sarà disponibile a 45.000 euro, mentre gli elettrodi necessari alla terapia costano circa 700 euro a paziente. Ha inoltre confrontato tali cifre con il costo delle apparecchiature per la radioterapia, che si aggira attorno al milione di euro, con un costo a trattamento pari a circa 12.000 euro.
ESOPE è stato finanziato a titolo della sezione "qualità della vita" del Quinto programma quadro di ricerca dell'Unione (5PQ), e il dottor Mir ha evidenziato il ruolo svolto da tale sostegno per la trasformazione della scienza europea in una terapia efficace e in una procedura operativa comune per il suo impiego. L'apparecchiatura ha il marchio CE che ne consente l'utilizzo in tutta l'Unione europea e il progetto ha sviluppato una procedura operativa standard europea per l'elettrochemioterapia. Tali procedure possono rientrare nell'ambito di una terapia ambulatoriale e sono attualmente già impiegate in alcuni ospedali di diversi paesi europei, tra cui Danimarca, Irlanda, Italia e Spagna.
Il progetto ha dimostrato che la terapia può salvare gli organi e la loro funzionalità e migliorare la qualità della vita, e che può essere ripetuta. è inoltre applicabile su regioni precedentemente sottoposte a radiazioni o nelle quali è difficile intervenire chirurgicamente. Il dottor Mir ha spiegato che la fase successiva della ricerca consisterà nel verificare l'utilizzo dell'ECT nel caso di cancro in altre regioni del corpo, compresi i tumori primari a carico di organi interni.
Per ulteriori informazioni consultare
http://www.cliniporator.com/first.asp
Per ulteriori informazioni sui progetti del 5PQ consultare:
http://cordis.europa.eu.int/fp5/projects.htm
Per ulteriori informazioni sull'attuale ricerca sul cancro nell'ambito del 6PQ consultare:
http://cordis.europa.eu.int/lifescihealth/cancer/home.htm

Fonte: Cordis (22/11/2005)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: melanoma, pelle
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy