Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Terapia genica con la dieta


Alcuni amminoacidi possono cambiare l'attività genica degli animali

Diversi studi sui roditori hanno dimostrato che alcune sostanze nutritive e supplementi nella dieta possono modificare l'espressione genica degli animali, attivando o disattivando determinati geni. Non è chiaro se i cibi hanno lo stesso effetto negli esseri umani, ma un articolo pubblicato sulla rivista "New Scientist" afferma che ci sono buone ragioni per credere di sì. In futuro, secondo i ricercatori, sarà forse possibile curare alcune malattie attraverso l'alimentazione.
Anche se molte patologie negli esseri umani sono causate da mutazioni del DNA, alcune - compresi certi tipi di tumore - dipendono soltanto dall'attivazione o dalla disattivazione di determinati geni. Gli scienziati che indagano su quali fattori possono controllare l'attività genica hanno scoperto molti indizi che suggeriscono che l'importanza del ruolo dell'alimentazione. In un esperimento con i topi, gli animali sono stati indotti a comportarsi in maniera differente grazie all'iniezione di uno specifico amminoacido chiamato L-metionina: dopo l'iniezione, i topi erano meno sicuri di sé quando esploravano nuovi ambienti, e producevano maggiori livelli di ormoni dello stress.
La L-metionina aveva alterato un gene del glucocorticoide che aiutava gli animali a controllare la propria risposta allo stress, aggiungendo gruppi metile al gene tramite un processo chiamato metilazione.
Lo studio è stato presentato da Moshe Szyf e colleghi della McGill University di Montreal a un convegno sull'epigenomica ambientale a Durham, negli Stati Uniti. I ricercatori stanno ora indagando per vedere se è possibile provocare un cambiamento comportamentale positivo, anziché negativo, usando una sostanza chimica naturale chiamata tricostatina A (TSA) che ha sui geni un effetto opposto rispetto alla L-metionina, privandoli dei gruppi metile.
Secondo Szyf, lo studio dimostra l'importanza di nutrienti e supplementi: la ricerca ha anche dimostrato che l'alimentazione di una madre può influenzare il livello di metilazione del DNA e dunque l'espressione genica nella prole.
Ian Johnson dell'Institute of Food Research di Norwich, invece, ha indagato se anche il tumore del colon negli esseri umani potesse essere innescato dal cibo attraverso la metilazione del DNA. "La possibilità che le sostanze nutritive possano alterare il DNA - spiega - è alta. Riteniamo che la dieta possa svolgere un ruolo importante come regolatore dei geni. Saranno però necessarie ulteriori ricerche: i geni regolano tutti i processi del corpo, e cambiare l'espressione genica potrebbe avere effetto su altre funzioni dell'organismo oltre che sui tumori".


Fonte: Le Scienze (28/11/2005)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: terapia genica, alimentazione, TSA
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy