Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Premio ricercatore 2005 per uno studio sulle staminali cardiache

Placca coronarica - Stenosi 70%


Uno studente della Facolta' di Medicina e Chirurgia dell'Universita' Magna Grecia e' stato premiato come migliore "Ricercatore del 2005" dalla Societa' Italiana di Cardio

Uno studente della Facolta' di Medicina e Chirurgia dell'Universita' Magna Grecia e' stato premiato come migliore "Ricercatore del 2005" dalla Societa' Italiana di Cardiologia (Sic), nel corso dell'ultimo congresso annuale che si e' svolto a Roma.
Il ricercatore dell'Ateneo si chiama Angelo Leone, e' uno studente del sesto anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia e svolge la sua attivita' di studio al Campus di Germaneto presso il laboratorio di Cardiologia Molecolare e Cellulare dell'Universita' catanzarese, diretto dal Professor Ciro Indolfi. "E' un motivo d'orgoglio per l'Universita' Magna Grecia -ha detto il professor Indolfi- visto che il premio giovane ricercatore della Sic viene di solito conferito a ricercatori noti ed affermati nel campo delle malattie cardiovascolari.
Tutto questo ci fa ben sperare per il futuro per la qualita' ormai internazionalmente riconosciuta all'Ateneo nella sua attivita' di ricerca, grazie anche alla presenza di un capitale umano dall'enorme valore e competenza".
La ricerca condotta da Angelo Leone, con la supervisione dei dottori Daniele Torella e Antonio Curcio, riguarda l'attivazione dell'esercizio fisico delle cellule staminali cardiache con la conseguente iperplasia miocitaria e del rimodellamento fisiologico del ventricolo sinistro. "I risultati dello studio -e' scritto in una nota dell'Universita' di Catanzaro- hanno dimostrato, infatti, per la prima volta, che l'esercizio fisico regolare aumenta il numero di nuove cellule cardiache, i miociti appunto, e che le cellule implicate in tale fenomeno sono le cellule cardiache staminali. Una ulteriore dimostrazione del fatto che l'esercizio fisico abbia quindi un effetto benefico sull'apparato cardiovascolare". "L'esercizio fisico dunque migliora la funzione cardiaca anche mediante la formazione di nuovi miociti, prodotti dalla differenziazione delle cellule staminali cardiache. Lo studio, sperimentato su topi di laboratorio sia sedentari (usati come controllo) o sottoposti ad un programma di nuoto per 28 giorni, ha dimostrato che l'esercizio fisico determina un aumento delle dimensioni dei miociti cardiaci rispetto agli animali sedentari".

Fonte: Aduc (03/01/2006)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: staminali, cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy