Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

LEDGF aiuta l'Hiv a integrarsi nel Dna della cellula

Virus HIV in fase di inclusione


Saranno possibili nuovi trattamenti, grazie alla scoperta di una molecola umana con un ruolo chiave nel consentire al virus dell'Aids di insediarsi nelle cellule dell'individuo infettato.

Saranno possibili nuovi trattamenti, grazie alla scoperta di una molecola umana con un ruolo chiave nel consentire al virus dell'Aids di insediarsi nelle cellule dell'individuo infettato.
La notizia, resa nota da Frederic Bushman University della Pennsylvania School of Medicine sulla rivista Nature Medicine, potrebbe portare a una svolta decisiva nella praticabilita' della terapia genica.
La molecola si chiama LEDGF e aiuta l'Hiv a integrarsi nel Dna dell'organismo infettato e quindi a moltiplicarsi. LEDGF decide esattamente in quale punto del Dna della cellula infettata si inserira' il genoma virale.
''Questo e' il primo esempio - ha dichiarato Bushman - di un fattore cellulare chiaramente coinvolto nella selezione del sito all'interno del nostro genoma in cui si integra il materiale genetico di alcuni virus''.
Il virus dell'Hiv e' un retrovirus il cui codice genetico e' Rna, (molecola simile al Dna).
I retrovirus si chiamano cosi' perche' per moltiplicarsi nelle cellule dell'individuo infettato devono prima copiare il proprio materiale genetico sotto forma di Dna e poi inserirlo nel Dna cellulare.
Questa e' esattamente la dinamica degli eventi alla base della terapia genica, con cui i medici cercano di sostituire un gene malato con una copia sana. In pratica nella terapia genica si inserisce il gene sano in una 'navetta', che e' il genoma di un virus innocuo. Questo inserisce il gene sano nel Dna da 'curare'.
Ma la terapia genica oggi non si considera ancora sicura: il problema e' che i ricercatori che nel mondo studiano la terapia genica finora non hanno saputo indirizzare la 'navetta' alla destinazione esatta, per cui il gene sano puo' andarsi ad inserire nel posto sbagliato e fare danni, per esempio attivando un oncogene e scatenando un tumore. Per questi pericoli, di fatto, la terapia genica e' ancora non vicina al letto del paziente.
Ma adesso i ricercatori statunitensi hanno scoperto che la molecola LEDGF della cellula e' essenziale nel decidere in quale parte del Dna della cellula infettata il virus dell'Hiv si inserira'. Inoltre gli esperti hanno visto che in cellule impoverite di LEDGF il virus dell'Hiv fa estrema fatica ad inserirsi.
Studiando a fondo LEDGF gli scienziati pensano dunque sia di scovare nuove strategie preventive contro l'infezione, sia di dare una svolta alla praticabilita' clinica della terapia genica.

Approfondimenti: LEDGF

Fonte: Ansa (27/02/2006)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: hiv
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy