Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Virus rendono piu' efficaci antibiotici contro batteri


Virus insoliti alleati per mettere a punto nuovi antibiotici, piu efficaci contro le infezioni batteriche. Uno studio canadese, pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, rivela che alcuni vi

Virus insoliti 'alleati' per mettere a punto nuovi antibiotici, piu' efficaci contro le infezioni batteriche. Uno studio canadese, pubblicato sulla rivista 'Nature Biotechnology', rivela che alcuni virus possono aiutare ad individuare i 'punti deboli' dei batteri stessi. Michael DuBow, della McGill University (Montreal), e Jing Liu, della Functional Genomics (Ville Saint Laurent), hanno studiato i 'batteriofagi', una particolare 'famiglia' di virus che attacca i batteri. Le osservazioni hanno rivelato che i batteriofagi uccidono i microrganismi agendo su alcune proteine finora mai state prese in considerazione nel 'design' di molecole terapeutiche. Secondo i ricercatori, gli antibiotici creati seguendo le 'indicazioni' dei batteriofagi sono piu' attivi dei farmaci 'classici'.
''Infatti - commentano gli studiosi - sfruttano l'esperienza accumulata da questi virus, 'nemici naturali' dei batteri, durante migliaia di anni di evoluzione''. Le prime prove per identificare nuove molecole battericide sono state condotte esaminando 26 diverse specie di batteriofagi, che 'neutralizzavano' il pericoloso 'Staphylococcus aureus', causa di infezioni intestinali, della 'Sindrome da Shock Tossico' e di setticemie. Lo stafilococco aureo, soprannominato 'il super-batterio', e' particolarmente difficile da sconfiggere perche' in grado di diventare rapidamente resistente agli antibiotici. Le osservazioni sulle proteine che costituivano il 'bersaglio' dei batteriofagi hanno permesso di identificare 31 peptidi che bloccavano le capacita' dello stafilococco di replicarsi. Poi sono stati sintetizzati diversi composti chimici, che 'imitavano' le sostenze prodotte dai virus, sperimentati sullo stafilocco. I risultati hanno rivelato che nove di questi composti erano effettivamente in grado di inibire la crescita delle colonie batteriche. Attualmente sono in corso esperimenti per individuare, grazie ai batteriofagi, i punti deboli dei batteri 'Streptococcus pneumoniae' e 'Pseudomonas aeruginosa'.

Fonte: Adnkronos (13/01/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati
  • News.
  • Blog.
-
-

 
Disclaimer & Privacy Policy