Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Si cercheranno staminali embrionali nei testicoli umani

Spermatozoi durante la fecondazione di un ovulo


Scienziati di vari laboratori del mondo si metteranno prestissimo alla ricerca di staminali embrionali nei testicoli di uomo adulto. La strada verso questo traguardo e' lastricata di ostacoli e ci

Scienziati di vari laboratori del mondo si metteranno prestissimo alla ricerca di staminali embrionali nei testicoli di uomo adulto. La strada verso questo traguardo e' lastricata di ostacoli e ci vorranno molti anni ma la posta in gioco e' alta perche' con queste cellule piene di potenzialita' come quelle di un embrione ai primissimi stadi di sviluppo si avrebbe uno strumento enorme a disposizione della scienza e della medicina.
E' la prospettiva che intravede il superesperto di cellule riproduttive maschili Mario Stefanini, docente di biologia dello sviluppo dell'Universita' La Sapienza di Roma, che lo scorso 21 aprile all'Accademia dei Lincei ha tenuto una lezione sulle cellule staminali spermatogoniali, ovvero quelle annidate nel testicolo che servono come serbatoio per la produzione di spermatozoi. Il fermento nella ricerca di staminali simili a quelle dell'embrione nei tessuti riproduttivi di individui adulti, ha spiegato Stefanini, nasce dalla recentissima scoperta pubblicata sulla rivista Nature, di staminali embrionali isolate nei testicoli di topolini adulti, un sogno che si realizza per gli scienziati. Infatti se la stessa scoperta fosse riprodotta nell'uomo significherebbe poter attingere con facilita' (basterebbe una biopsia di testicolo) a un serbatoio di staminali potenti come quelle di un embrione e quindi sciogliere ogni dilemma etico sull'uso di staminali embrionali umane per fare ricerca. Queste staminali potrebbero divenire veicolo di terapia genica o essere usate per riparare tessuti e organi oppure per produrre nuovi organi da trapianto.
Le prospettive di cio' sono enormi, tanto che, ha riferito Stefanini, c'e' gia' un'accesissima contesa tra due gruppi di ricerca per accaparrarsi il brevetto sulla scoperta di queste cellule staminali in tutto simili a quelle embrionali nei topi adulti.
Infatti se lo litigano gli scienziati tedeschi che hanno dato notizia della loro esistenza su Nature e un gruppo di ricercatori giapponesi che tempo prima aveva fatto la stessa scoperta in topi prepuberi.
E c'e' anche qualche istituto di ricerca privato, secondo quanto menzionato da Stefanini, che gia' oggi sarebbe alla ricerca nei testicoli umani adulti di cellule embrionali.
Ma non bisogna lasciarsi prendere da facili entusiasmi, e' il giudizio determinato si Stefanini: i risultati sono di la' da venire perche' sulle cellule spermatogoniali umane si sa ancora pochissimo ed e' impresa ardua studiarle.
Le tappe delineate dallo scienziato sono infatti molte e tutte piuttosto ostiche. Si deve innanzitutto imparare a riconoscere queste staminali embrionali, e per questo bisognera' tracciarne il 'pedigree molecolare', cioe' trovare i marcatori molecolari che le distinguono. Poi bisognera' isolarle con biopsie di testicoli umani e siccome queste cellule saranno in esigua quantita' bisognera' capire come coltivarle e moltiplicarle in vitro.
Una serie di passaggi che richiederanno anni, hanno detto Stefanini e Gregorio Siracusa, altro superesperto di cellule germinali all'Universita' di Tor Vergata di Roma. Prematuro e avventanto, dunque, dire ora quanto ci vorra'.
Per capire la biologia delle staminali spermatogoniali di topo ci sono voluti dieci anni, sulla biologia delle stesse cellule dei testicoli umani si sa oggi pochissimo.
Ma ottenere queste informazioni sara' vitale: si stima che nel 2010 un giovane uomo su 250 sara' un sopravvissuto da un tumore e poiche' i testicoli sono molto delicati e' presumibile che molti di questi ragazzi trattati con chemioterapia prima della puberta' saranno sterili perche' in eta' prepuberale i testicoli non producono ancora spermatozoi da raccogliere e congelare. Se si riuscisse a isolare le staminali spermatogoniali dai loro testicoli prima della chemioterapia e a conservarle questa sarebbe la soluzione per molti giovani.
E se le staminali embrionali fossero veramente presenti anche nei testicoli di adulto, si avrebbe una riserva enorme contro le malattie piu' disparate, il tutto senza dilemmi etici alcuni. Inoltre non si puo' escludere, anzi e' molto probabile, che analoghe staminali embrionali siano presenti nelle ovaie di donne.
Per questo, ha concluso Stefanini, ''e' inconcepibile pensare di impedire lo studio di staminali embrionali per motivi etici, c'e' bisogno di quante piu' informazioni possibili e solo dopo si potra' discutere degli aspetti bioetici dell'eventuale uso di queste cellule''.

Fonte: Aduc (02/05/2006)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali, testicoli
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy