Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Via libera alla ricerca sulla produzione di cellule staminali dai testicoli

Ovulo fecondato


La Human Fertilisation and Embryology Authority del governo britannico ha dato il via libera alla ricerca per la produzione di staminali dai tessuti interni dei testicoli.
L'autorizzazione er

La Human Fertilisation and Embryology Authority del governo britannico ha dato il via libera alla ricerca per la produzione di staminali dai tessuti interni dei testicoli.
L'autorizzazione era stata richiesta da una equipe medica dell' Hammersmith Hospital di Londra, guidata dal professor Robert Winston, da autorizzato al prelevamento di cellule dai tessuti degli organi genitali maschili. La speranza e' che si dimostrino versatili come le normali cellule staminali allo scopo di ricreare tessuti umani. Se il progetto dovesse andare a buon fine si aprirebbero nuovi orizzonti nelle terapie contro il Parkinson, i problemi cardiaci e le lesioni del midollo spinale. Tutto senza dover ricorrere alla distruzione di alcun embrione umano.
Dietro la decisione della Human Fertilisation and Embryology Authority la scoperta che lo 0,3 percento del tessuto dei testicoli e' composto di staminali, un livello superiore a quasi tutte le altre parti del corpo.
"Da due anni conduciamo le prime ricerhe in materia, ora e' nostro intendimento appurare se dai testicoli e' effettivamente possibile ottenere delle staminali adatte ai nostri scopi", ha detto Winston, la cui licenza ottenuta dall'Authority prevede lo studio comparato delle staminali ricavate da un embrione e quelle provenienti dai testicoli.
Successivamente le si coltivera' per appurare quali tipi di tessuto possano ricreare, soprattutto se cerebrale o cardiaco.
In caso di successo, sara' possibile per ogni maschio porre le proprie staminali in una banca apposita per poterle utilizzare in caso di necessita' anche ad anni di distanza evitando il rischio di rigetto.
Il primo ad avere l'idea di coltivare staminali provenienti dai testicoli e' stato, alcuni mesi fa, il professor Gerd Hasenfuss, un ricercatore della Georg-August-Universitaet di Gottinga, che ha condotto una serie di ricerche su topi da laboratorio. La decisione delle autorita' britanniche ha ottenuto il plauso della comunita' scientifica nazionale. Harry Moore, professore di biologia dell'Universita' di Sheffield, ha commentato: "non e' una cosa che a prima vista puo' attrarre i maschi, ma non si tratta di niente di cosi' traumatico". Piu' pratico Chris Barratt, direttore dell'unita' di fecondazione assistita dell'ospedale di Birmingham: "non c'e' bisogno di un numero elevato di testicoli per avere una varieta' di staminali tali da soddisfare i bisogni di gran parte della popolazione. Inoltre, nel campo abbiamo un'ampia disponibilita'".

Fonte: Aduc (19/06/2006)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: testicoli, Winston
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy