Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

I metodi statistici usati possono influenzare i risultati dei trial clinici

Equazioni


Nello studio si metteno in evidenza i problemi per la correzione della scelta della coorte di pazienti

I metodi statistici utilizzati per la correzione della coorte dei pazienti sottoposti a studi osservativi potrebbero influenzare i risultati.
Durante i trial clinici randomizzati, a fini finanziari e pratici, vengono utilizzati dati osservativi per confrontare gli esiti di diverse terapie e fornire ad esempio indicazioni sui protocolli da seguire o comunicare i risultati alla comunità scientifica. Il confronto dei dati però può essere influenzato dalle differenze nei fattori prognostici tra i pazienti, che sfuggono ai criteri con cui vengono selezionati i pazienti partecipanti agli studi.
I ricercatori dell’Institute for Clinical Evaluative Sciences di Toronto, in Canada, hanno preso in considerazione 4 metodi analitici applicati per tenere conto degli errori sistematici: la correzione per l’indice di propensione al rischio, la correzione di rischio del modello a multivariabili, l’adattamento basato sulla propensione e il metodo della variabile strumentale per determinare se i benefici per una terapia invasiva dipendano dal metodo utilizzato.

Lo studio è stato condotto, nel 1994-1995, su 122.124 pazienti di età compresa tra 65 e 84 anni, con diagnosi di infarto del miocardio acuto e che erano candidati per una cateterizzazione cardiaca. 73.238 pazienti tra quelli più giovani e con infarto di minore entità sono stati sottoposti a tale terapia: in seguito, per valutare la relazione tra la sopravvivenza a lungo termine e la cateterizzazione entro 30 giorni dal ricovero in ospedale, sono stati seguiti nel follow up per i sette anni seguenti.
I ricercatori hanno osservato che con i tre metodi standard, la cateterizzazione era associata ad una diminuzione relativa del 50% nel tasso di mortalità, mentre con l'analisi della variabile strumentale (con la cateterizzazione regionale considerata come strumento) la diminuzione relativa è scesa al 16%, un risultato quindi ben inferiore. Lo studio è pubblicato su JAMA a firma di Therese A. Stukel e colleghi.

Redazione MolecularLab.it (06/02/2007)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: statistica, trial
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy