Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scienziati fanno luce sulla regolazione di zucchero nel sangue

Struttura insulina


Un'équipe di scienziati svedesi ha gettato nuova luce sul modo in cui le cellule pancreatiche che secernono insulina mantengono stabili i livelli di glucosio nel sangue e prevengono così

Un'équipe di scienziati svedesi ha gettato nuova luce sul modo in cui le cellule pancreatiche che secernono insulina mantengono stabili i livelli di glucosio nel sangue e prevengono così lo sviluppo del diabete.

Lo studio, finanziato in parte dall'Unione europea, è stato pubblicato sulla rivista «Cell Metabolism».

Quando lo zucchero entra nel sangue, dopo essere stato assorbito dal cibo ingerito, è necessario che dal flusso sanguigno penetri nei muscoli (dove fornisce energia) o nel fegato e nel tessuto adiposo (in cui viene immagazzinato). Se lo zucchero non viene rimosso dal sangue, si manifesta il diabete.

L'ormone che regola tale trasporto di zucchero dal nostro sangue in altri tessuti è l'insulina, che viene rilasciata nel pancreas da cellule speciali che la secernono, chiamate cellule beta.


La membrana delle cellule beta contiene canali in grado di rilevare la quantità di zucchero nel sangue e di controllare la secrezione di insulina stimolata dallo zucchero. In quest'ultimo studio, i ricercatori hanno esaminato il modo in cui la cellula beta mantiene il giusto numero di tali canali sulla superficie cellulare in modo tale che possano rispondere efficacemente ai cambiamenti dei livelli di glucosio nel sangue. Tutto questo è importante in quanto è dal numero dei canali che dipende la reattività delle cellule agli stimoli glicemici.

Gli scienziati hanno scoperto che il glucosio aumenta il numero di questi canali sulla superficie cellulare. La cellula immagazzina i canali di nuova creazione in speciali strutture che non contengono insulina. Quando i livelli di zucchero nel sangue aumentano, tali strutture si spostano verso la superficie affinché i canali prendano il loro posto nella membrana cellulare.

In questo modo, le cellule beta possono rispondere rapidamente ai cambiamenti dei livelli di zucchero nel sangue e garantire che rientrino nella norma.

I finanziamenti dell'Unione europea per la ricerca sono a titolo del progetto EURODIA (genomica funzionale delle cellule beta pancreatiche e dei tessuti coinvolti nel controllo del pancreas endocrino per la prevenzione e la cura del diabete di tipo 2), a sua volta finanziato a titolo dell'area tematica «Scienze della vita, genomica e biotecnologie per la salute» del Sesto programma quadro (6°PQ).



Fonte: Cordis (13/09/2007)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: zucchero, insulina, glicemia, diabete
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy