Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Staminali per la cura delle malattie degenerative della colonna vertebrale

Cellule staminali


Le cellule staminali mesenchimali del midollo osseo contrastano lo sviluppo delle malattie degenerative della colonna vertebrale

Un gruppo di ricercatori Italiani dell'Area di Ortopedia e Traumatologia dell'Universita' Campus Bio-Medico di Roma (Prof. Vincenzo Denaro e Dr. Gianluca Vadala') sta sperimentando l'utilizzo delle cellule staminali mesenchimali del midollo osseo per la cura delle malattie degenerative della colonna vertebrale. I risultati delle ricerche, condotte in collaborazione con il Dipartimento di Ortopedia dell'Universita' di Pittsburgh (Dr. James D. Kang), sono stati presentati nel corso del convegno "Le cellule dei Miracoli: le staminali la panacea di tutti I mali?" tenutosi a Treviso lo scorso 5 Ottobre.

I risultati degli esperimenti in-vitro ed in-vivo, spiega il Prof. Denaro, Direttore dell'Area di Ortopedia e Traumatologia del Campus Bio-Medico, hanno dimostrato la capacita' delle cellule staminali di contrastare la degenerazione del disco intervertebrale e di avere un effetto rigenerativo su di esso.
Le staminali del midollo si differenziano entrando a contatto con le cellule del disco intervertebrale, contribuendo cosi a ricreare il tessuto gelatinoso del disco fondamentale per la sua funzione di ammortizzare le forze di carico.

Nel giro di qualche anno, afferma il Prof. Denaro, si arriverà all'applicazione sull'uomo, offrendo una soluzione biologica ad un problema che una volta innescato ha un andamento cronico e progressivo fino ad arrivare ad un coinvolgimento delle strutture nervose contenute nella colonna vertebrale. Questo approccio rigenerativo permettera' di prevenire e curare le malattie degenerative della colonna vertebrale, che rappresentano una delle principali cause di disabilita' nella popolazione e sono la maggiore voce di spesa sanitaria nazionale.

Il vantaggio e' che si tratta di una terapia naturale e poco invasiva. Infatti, le cellule staminali vengono isolate dal sangue del midollo osseo dello stesso paziente a cui verranno trapiantate ed espanse in laboratorio per poter poi essere reimpiantate nel disco intervertebrale in via di degenerazione.

Al convegno di Treviso ha anche partecipato il Prof. Paolo De Coppi, lo scienziato italiano che ha scoperto le cellule staminali del liquido amniotico. Si e' parlato inoltre delle prospettive dell'utilizzo delle cellule staminali in cardiochirurgia, nella terapia cellulare del diabete mellito e della rigenerazione dell'osso.

Fonte: Aduc (18/10/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: colonna vertebrale, ossa, staminali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy