Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Al via sperimentazione di un nuovo farmaco per la cura del cancro al polmone a piccole cellule

Cancro al polmone ai raggi X


Il trial testerà l'efficacia dell'amrubicina, una nuova antraciclina sintetica che promette miglioramenti nel trattamento del tumore del polmone a piccole cellule

La casa farmaceutica Pharmion ha annunciato l'avvio di uno studio internazionale di fase III sul trattamento del cancro del polmone a piccole cellule con amrubicina (una nuova antraciclina totalmente sintetica). Lo studio sarà condotto a livello internazionale e coinvolgerà 480 pazienti. I ricercatori nutrono molte speranze in questa sperimentazione in quanto attualmente per questo tipo di tumore esistono poche terapie. La sperimentazione compara l'azione della nuova molecola amrubicina con il topotecan, l'unico farmaco chemioterapico approvato (in Usa e in Europa) per il trattamento di seconda linea del cancro del polmone a piccole cellule. Il cancro del polmone a piccole cellule è una delle possibile forme tumorali del polmone e nel 2007 si sono registrati 30.000 casi in Usa e 32.000 in Europa.
Mentre il tumore al polmone, nelle sue diverse forme, colpisce solo in Italia 37.000 persone ogni anno con un calo tra gli uomini e in crescita nelle donne. I livelli di sopravvivenza sono ancora molto limitati e in particolare, il tumore a piccole cellule, rappresenta ancora una difficile sfida per gli oncologi anche per la scarsità di opzioni terapeutiche disponibili.
Sei centri italiani parteciperanno allo studio, il cui coordinatore per il nostro Paese è Pierfranco Conte dell'Università di Modena: Università di Modena, l'Azienda Ospedaliera di Treviglio (prof. Sandro Barni), il Centro Oncologico ed Ematologico Sub alpino di Torino (dr. Libero Ciuffreda), l'Ospedale di Sondrio (dr. Alessandro Bertolini), l'Ospedale San Camillo Forlanini di Roma (dr. Filippo de Marinis) e l'Università di Parma (prof. Andrea Ardizzoni).
Mark A. Socinski, professore al Lineberger Comprehensive Cancer Center dell'Università del North Carolina, ha affermato: 'I dati preliminari indicano che l'amrubicina può rappresentare un significativo miglioramento nel trattamento di questo tumore, per il quale non ci sono stati avanzamenti clinici di rilievo negli ultimi vent'anni'. L'azienda farmaceutica produttrice del farmaco ha completato la procedura di autorizzazione a procedere con la fase III dello studio sia presso l'EMEA (European Medicines Agency) che presso la Food and Drug Administration (FDA) americana.

Redazione MolecularLab.it (25/10/2007)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: amrubicina, topotecan, chemioterapia, polmoni
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy