Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La genetica scopre geni che producono ormone anti-stress

Anatomia cervello


Il corpo umano produce una sostanza chiamata 'adrenomedullina' (Am) che protegge il cervello dall'ansia e dallo stress. In assenza di questo ormone l'organismo diventa iperattivo e svi

Il corpo umano produce una sostanza chiamata 'adrenomedullina' (Am) che protegge il cervello dall'ansia e dallo stress. In assenza di questo ormone l'organismo diventa iperattivo e sviluppa comportamenti molto simili a quelli del disturbo ossessivo-compulsivo.

A sostenerlo e' un gruppo di ricercatori spagnoli del Consiglio superiore della ricerca scientifica (Csic) in uno studio pubblicato sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences". Il lavoro dei ricercatori spagnoli ha aperto la strada verso la realizzazione di trattamenti efficaci che sfruttano l'Am per curare una serie di disturbi cerebrali.

L'Am Ŕ un ormone peptide isolato per la prima volta nel 1993. Anche se e' da molto tempo che gli scienziati sospettano della sua connessione con lo stress, finora non e' stato realizzato nessun modello animale che provasse questa teoria.
Ma adesso i ricercatori spagnoli, coordinati da Alfredo Martinez, sono riusciti a dimostrare l'esistenza di una relazione tra stress e Am tramite l'applicazione di tecniche di ingegneria genetica su topolini in laboratorio.

"Il problema Ŕ stato che quando abbiamo eliminato completamente il gene di Am, i roditori sono morti. Siamo riusciti poi a eliminarlo solo nel sistema nervoso e non in tutto il resto del corpo, cosi' ora abbiamo un buon modello per la ricerca", ha spiegato Martinez. In questo modo, i ricercatori sono stati in grado di osservare gli effetti della mancanza dell'ormone Am in animali vivi. I sintomi che gli scienziati hanno rilevato nei topolini geneticamente modificati sono stati ansia, stress, iperattivita' e comportamenti ossessivi-compulsivi.

Ma la ricerca non si e' fermata qui. Gli scienziati hanno infatti sottoposto le cavie geneticamente modificate a situazioni di stress, inserendole in camere ipobariche in cui la quantita' di ossigeno nell'aria e' molto bassa. I topolini a cui e' stato tolto il gene sono morti molto prima delle cavie utilizzate come gruppo di controllo. "Questo ci ha indicato - ha detto Martinez - che il gene dell'Am ha a che fare con la protezione del cervello e potrebbe essere utile in malattie come l'ischemia cerebrale, emorragie cerebrali o danno causati da traumi". In realta', i ricercatori spagnoli stanno gia' sperimentando una serie di molecole in grado di rafforzare il potere protettivo di Am.

Redazione MolecularLab.it (06/10/2008)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: adrenomedullina, stress
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy