Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Uno studio su vasta scala identifica i geni implicati nel ritardo mentale

Rivista


Sono 80 i geni identificati sul cromosoma X che paiono implicati nell'insorgenza della difficoltà di apprendimento.

Portando a compimento uno dei più ampi sforzi di sequenziamento genetico di una malattia complessa, un'equipe internazionale di scienziati in parte finanziati dall'UE ha identificato nove geni sul cromosoma X che intervengono nelle difficoltà d'apprendimento. Il loro silenziamento porta al ritardo mentale. Lo studio è stato pubblicato nella rivista Nature Genetics.

Il ritardo mentale si definisce come la deficienza funzionale che porta a significative limitazioni del funzionamento intellettuale e alla mancanza di capacità concettuali, sociali o pratiche. I sintomi appaiono prima dei diciotto anni. Questo tipo di deficienza è più comune nei maschi, e pertanto si è ritenuto a lungo che fosse legato al cromosoma X: poiché i maschi hanno un solo cromosoma X, una sua mutazione genetica ha maggiori probabilità di avere ripercussioni, dal momento che non ne hanno un secondo per compensare la mutazione.

Per saperne di più sul ritardo mentale collegato al cromosoma X (XLMR), gli scienziati, in parte sostenuti dai progetti finanziati dall'UE GEN2PHEN ("Genotype-to-phenotype databases: a holistic solution") e EURO-MRX ("The genetic and neurobiological basis of X-linked mental retardation"), hanno sequenziato circa 720 degli 800 geni conosciuti del cromosoma X in oltre 200 famiglie del Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Europa e Sudafrica, a cui erano state diagnosticate difficoltà d'apprendimento legate al cromosoma X.

Fino ad ora, con l'aiuto di tecniche di sequenziamento genetico, sono stati identificati circa 80 geni implicati nell'XLMR.
La scoperta di questi nuovi geni contribuirà a migliorare la pratica clinica e la consulenza offerta alle famiglie i cui membri sono colpiti da difficoltà d'apprendimento legate al cromosoma X.

La dott.ssa Lucy Raymond del Cambridge Institute for Medical Research dell'università di Cambridge, Regno Unito, commenta: "Questa nuova ricerca rivela altri geni ancora che possono essere inclusi per migliorare la diagnosi nel caso di famiglie con difficoltà d'apprendimento e consentirci di sviluppare in futuro una consulenza genetica più completa, mettendo i genitori e la famiglia estesa in condizioni di prendere decisioni di pianificazione familiare più informate".

Ma lo studio offre ulteriori approfondimenti: "Oltre a queste importanti scoperte di nuovi geni legati alle difficoltà d'apprendimento, abbiamo anche scoperto una piccola percentuale - poco più dell'1% - di geni codificanti per la proteina del cromosoma X che, se silenziati, sembrano non avere effetto sulle caratteristiche dell'individuo", dichiara il prof. Stratton. "È interessante sottolineare come un numero consistente di geni codificanti possano essere persi senza effetti evidenti sull'esistenza normale di un individuo: si tratta di un risultato sorprendente, e sarà necessario portare avanti la ricerca in questo campo".

Gli scienziati lanciano un avvertimento ai genetisti: se il silenziamento di alcuni geni non ha effetti riscontrabili sulla persona, i ricercatori dovrebbero dar prova di cautela nel presumere che la presenza di un gene silenziato in un paziente significhi che vi è una relazione tra la malattia e il gene in questione.

Fonte: Cordis (20/05/2009)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: XLMR, ritardo mentale, chrX, GEN2PHEN, apprendimento
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy