Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La serotonina cruciale nella prevenzione del diabete

Iniezione di insulina


Il diabete sta diventando uno dei maggiori problemi di salute a livello mondiale ed Ŕ attualmente responsabile di quasi 4 milioni di decessi ogni anno. Un team di ricercatori ha studiato il ruolo dell

Il diabete sta diventando uno dei maggiori problemi di salute a livello mondiale ed Ŕ attualmente responsabile di quasi 4 milioni di decessi ogni anno. Un team di ricercatori ha studiato il ruolo della serotonina - un ormone depositato nel pancreas insieme all'insulina - per vedere se la sua assenza influisce sulla produzione di insulina. I loro risultati indicano che l'assenza di serotonina nel pancreas dei topi ha portato ad uno sviluppo rapido del diabete negli animali. I risultati, pubblicati nella rivista Public Library of Science (PLoS) Biology, aprono nuove strade per la ricerca sul diabete.

Il diabete Ŕ la malattia metabolica pi¨ diffusa nel mondo industriale e la ricerca d'avanguardia Ŕ fondamentale per affrontare questa vera e propria emergenza sanitaria a livello mondiale. Il diabete Ŕ causa di gravi malattie, come ad esempio l'ictus, la cecitÓ e l'insufficienza renale. Inoltre influisce pesantemente sulla spesa per la sanitÓ a livello mondiale.

Siamo tuttavia ad una svolta: un consorzio internazionale di scienziati ha individuato il ruolo della serotonina all'interno delle cellule pancreatiche produttrici di insulina e di conseguenza nello sviluppo del diabete.

Il consorzio, guidato dall'Istituto Max Planck di genetica molecolare a Berlino, in Germania, comprendeva ricercatori dell'UniversitÓ di Maribor, in Slovenia, e dell'Istituto di farmacologia e tossicologia della Libera universitÓ di Berlino (Germania).
Il team ha condotto una serie di esperimenti sui topi e ha scoperto che l'assenza di serotonina Ŕ un precursore per lo sviluppo del diabete.

Per molto tempo la serotonina Ŕ stata al centro dell'interesse della comunitÓ scientifica. Chiamata "l'ormone del benessere" - per il fatto che livelli alti di serotonina provocano una sensazione di felicitÓ - essa Ŕ coinvolta in molti aspetti del comportamento umano, come ad esempio l'umore, i livelli di rilassamento e la capacitÓ di dormire.

La serotonina Ŕ implicata in molte funzioni dell'organismo. Essa agisce da neurotrasmettitore nel cervello ed Ŕ presente nelle piastrine ematiche e nella parete intestinale. Si trova anche nelle cellule beta del pancreas, che rilascia insulina per regolare i livelli di glucosio nel sangue. La serotonina fu scoperta nelle cellule beta pi¨ di trent'anni fa, ma il suo coinvolgimento preciso nello sviluppo del diabete finora non Ŕ ancora stato chiarito.

L'insulina e la serotonina sono entrambi immagazzinate all'interno delle cellule beta del pancreas. Quando il pancreas rilascia l'insulina, questa riveste un ruolo fondamentale nel regolare i livelli di glucosio ematico distribuendo lo zucchero all'interno del flusso sanguigno verso le altre cellule, praticamente nutrendo le cellule di tutto l'organismo di zucchero ematico e riducendo successivamente i livelli di glucosio ematico se questi dovessero rimanere troppo alti. Il diabete si presenta quando questo meccanismo di regolazione cessa di funzionare adeguatamente.

Il team di ricerca ha svolto degli esperimenti su topi privi di un enzima chiamato triptofano idrossilasi, essenziale per la produzione di serotonina. Privi di questo enzima, i topi erano incapaci di produrre serotonina e hanno sviluppato i sintomi del diabete. Erano anche resistenti al pargyline, una sostanza chimica coinvolta nel rilascio dell'insulina.

Il team ha scoperto che quando i livelli di serotonina erano bassi, nei topi era ridotta la produzione di insulina e si alzavano i livelli di glucosio ematico subito dopo l'assunzione di cibo. "In condizioni normali, la serotonina controlla il rilascio di insulina - l'ormone pi¨ importante nella regolazione della concentrazione di glucosio ematico negli umani e negli animali", ha spiegato il dott. Diego Walther dell'Istituto Max Planck di genetica molecolare.

Il team di ricerca auspica che la scoperta aprirÓ la strada ad ulteriori ricerche e darÓ nuova speranza ai malati di diabete.


Fonte: Cordis (20/11/2009)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: diabete, serotonina, neurotrasmettitore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy