Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Riscaldamento globale: effetti anche sui parassiti

Pesce


Una ricerca mostra come i vermi parassiti che infestano i pesci sono cresciuti 4 volte di più a causa di un aumento di temperature

I cambiamenti climatici stanno pesando sulle creature di tutto il mondo, pesci inclusi. Un nuovo studio condotto nel Regno Unito mostra come i vermi parassiti che infestano i pesci stanno distruggendo la riproduzione dei pesci e che, con le temperature più alte, stanno crescendo quattro volte più velocemente. Presentati sulla rivista Global Change Biology, i risultati sottolineano che il riscaldamento globale ha la capacità di destabilizzare l'equilibrio tra parassiti e ospiti e potrebbe mettere in pericolo le popolazioni di pesci.

I ricercatori del Dipartimento di Biologia dell'Università di Leicester hanno anche scoperto che i pesci infestati si comportano in modo diverso, probabilmente a causa del modo in cui i parassiti manipolano il comportamento dell'ospite, forzandoli a muoversi e ad andare in cerca di temperature più alte. Lo studio rivela anche un rallentamento del tasso di crescita dell'ospite, mentre i parassiti crescono più velocemente con le temperature più alte.

"Abbiamo osservato che i pesci infestati dai vermi più grandi mostrano una preferenza per le acque più calde, il che suggerisce che questi parassiti manipolano anche il comportamento del pesce ospite in modo da essere vantaggioso per i parassiti massimizzando il loro tasso di crescita," spiega il dott. Ian Barber del Dipartimento di Biologia dell'Università di Leicester, che ha condotto lo studio insieme alla dottoranda Vicki Macnab.

Commentando i risultati dello studio, la Macnab dice: "La ricerca mostra un importante effetto delle più alte temperature dell'ambiente sulla crescita dei parassiti nei pesci ospite.
Le dimensioni che i parassiti raggiungono in questi ospiti determinano quanto gravemente la riproduzione del pesce sia compromessa, i nostri risultati quindi suggeriscono che i parassiti avranno un effetto più grave sulla riproduzione dei pesci se le temperature aumentano ulteriormente.

"Inoltre il nostro articolo documenta cambiamenti comportamentali nei pesci infestati che suggeriscono che i parassiti stanno manipolando il comportamento dell'ospite per far si che esso cerchi temperature più calde, creando un meccanismo di risposta positiva per aggravare gli effetti del riscaldamento globale. Questa ricerca mostra che il riscaldamento globale potrebbe spostare l'equilibrio tra i parassiti e i loro ospiti, con implicazioni potenzialmente serie per le popolazioni di pesci."

Secondo i due studiosi, i vermi parassiti che infestano i pesci spinarelli sono cresciuti quattro volte più velocemente sugli spinarelli che sono stati infestati in laboratorio a una temperatura di 20°C rispetto a quelli che vivevano a una temperatura di 15°C. C'è voluto più tempo perché il pesce crescesse a una temperatura più alta. I ricercatori pensano che i parassiti dei pesci sono in grado di gestire le temperature più alte meglio dei pesci che infestano.

"I risultati sono importanti perché le dimensioni raggiunte da questi parassiti sui loro pesci ospite determinano anche la contagiosità degli uccelli che mangiano i pesci come il martin pescatore e l'airone - l'ospite successivo nel ciclo vitale del parassita - e anche il numero di uova del parassita che produrranno," dice il dott. Barber. "Larve di parassita più grandi nei pesci diventeranno vermi adulti più grandi negli uccelli, che producono più uova. Dopo le 8 settimane dello studio, tutti i vermi che infestavano i pesci tenuti a 20°C erano pronti a infestare gli uccelli che si nutrono di pesce, mentre nessuno di quelli tenuti a temperature più basse aveva raggiunto le dimensioni alle quali sono pronti a essere trasmessi."

In uno studio successivo, gli autori hanno osservato anche che i pesci infestati dai vermi più grandi preferivano vivere in acque più calde. Questa scoperta aggiunge peso alla teoria secondo la quale questi parassiti influenzano anche il comportamento del pesce ospite in modi vantaggiosi per i parassiti e che aumentano il più possibile il loro ritmo di crescita.

Questo studio ci fornisce una prima idea di come le temperature ambientali in aumento possono causare uno spostamento del delicato equilibrio che esiste tra ospite e parassita.

Leggi l'articolo scientifico
Macnab, V. and Barber, I. (2011) "Some (worms) like it hot: fish parasites grow faster in warmer water, and alter host thermal preferences". Global Change Biology, pubblicato online il 30 novembre. DOI: 10.1111/j.1365-2486.2011.02595.x

Fonte: Cordis (19/12/2011)
Pubblicato in Ecologia e Ambiente
Tag: pesci, parassiti
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy