Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Il ruolo degli anticorpi nelle infezioni virali

Macrofago


Lo studio potrebbe portare all'identificazione di nuove possibilità di difesa contro virus potenzialmente letali, come il virus della rabbia

Un nuovo studio di Matteo Iannacone, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano e di Ulrich von Andrian, Harvard Medical School, finanziato dal National Institute of Health e dalla Fondazione Armenise-Harvard, ha portato a una sorprendente scoperta sul modo in cui il sistema immunitario combatte alcuni tipi di infezioni virali. La ricerca, pubblicata il 1° marzo da Cell Press nella rivista Immunity, sovverte una radicata teoria sull'immunità antivirale e potrebbe portare all'identificazione di nuove possibilità di difesa contro virus potenzialmente letali, come il virus della rabbia.

Il sistema immunitario ha due modi per difendersi, l'immunità innata e l'immunità adattiva o acquisita. L'immunità innata è la prima linea di difesa e si basa su meccanismi che provvedono un'immunità non specifica. L'immunità adattiva, più sofisticata, che include nel suo arsenale le cellule B che producono anticorpi, è concepita per giocare un ruolo rilevante nel controllo delle infezioni virali nei mammiferi.
Tuttavia, le risposte immunitarie adattive richiedono tempo per diventare pienamente attive.

Matteo Iannacone spiega che i topi infettati con il virus della stomatite vescicolare (VSV) possono subire un'aggressione fatale al sistema nervoso centrale nonostante un'alta concentrazione di anticorpi contro VSV. Questa osservazione ha portato i ricercatori a rivedere il ruolo della risposta immune adattiva nella sopravvivenza dall'infezione con VSV, studiando il decorso di questa infezione in topi che hanno cellule B ma non producono anticorpi. Inaspettatamente, sebbene le cellule B fossero essenziali, la sopravvivenza a seguito di esposizione a VSV non richiedeva anticorpi o altri aspetti dell'immunità adattiva tradizionale. Matteo Iannacone riferisce che si è stabilito che le cellule B producono una molecola necessaria al fine di mantenere le cellule immunitarie innate chiamate macrofagi. Questi macrofagi producono interferoni di tipo I, che sono richiesti per prevenire l'invasione fatale del sistema nervoso da parte del VSV. Complessivamente, i risultati dimostrano che il ruolo essenziale delle cellule B contro il VSV non richiede meccanismi adattivi ma è invece collegato direttamente con il sistema immunitario innato.

Queste scoperte, secondo Iannacone, contraddicono la visione corrente secondo la quale gli anticorpi sono necessariamente richiesti per sopravvivere all'infezione con il virus del tipo delle stomatiti vescicolari, e stabiliscono un'inaspettata funzione delle cellule B come custodi dei macrofagi nell'immunità antivirale. Sarà importante ora analizzare il ruolo degli anticorpi e degli interferoni nell'immunità contro virus simili che attaccano il sistema nervoso centrale, come la rabbia, il virus del Nilo Occidentale e le encefaliti.

Redazione MolecularLab.it (02/03/2012)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: cellule B, anticorpi, immunita, macrofagi
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy