Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Tra gli amici i geni si somigliano

Bambini


Uno studio genetico rivela che gli amici hanno una similitudine pari ad 1%, come quello di un cugino di quarto grado

Gli amici sono la famiglia che ci scegliamo. Uno studio rivela che gli amici che non sono biologicamente collegati si somigliano geneticamente.
"Guardando lungo l'intero genoma, abbiamo trovato che, in media, ci sono delle similitudini genetiche nei nostri amici. Abbiamo più DNA in comune con persone che scegliamo come stranieri rispetto ad altri nella stessa popolazione", dice Fowler co-autore dello studio pubblicato su PNAS.
Lo studio è un analisi genomica che ha analizzato quasi 1.5 milioni di marcatori genetici di un dataset, il Framingham Heart Study, che è l'unico a contenere dettagli genetici e informazioni sulle relazioni amicali.
I ricercatori si sono focalizzati su 1932 soggetti e hanno comparato coppie di amici con persone non collegate tra loro da rapporti di amicizia.
E la scoperta, dicono i ricercatori, non sono un artefatto di persone che tendono ad essere amici a quelli con un background etnico simile.
Ebbene dalla ricerca risulta che in media, gli amici sono collegati come un cucino di quarto grado, ovvero circa 1% dei nostri geni-
"L'uno per cento potrebbe non sembrare tanto per le persone comuni, ma per i genetisti è un numero significativo. Ed anche notevole: molte persone non conoscono i loro cugini di quarto grado!".
Condividere alcune caratteristiche tra gli amici può conferire diversi vantaggi evolutivi, in termini semplici: se un amico sente freddo quando lo sentite voi e fate un fuoco, entrambe ne beneficerete.
Ma l'aspetto più affascinante dei risultati in questo studio è che i geni che sono più simili tra amici sembrano evolversi più velocemente di altri geni. Gli autori dello studio dicono come questo possa spiegare il motivo per cui l'evoluzione umana appare accelerata in questi 30.000 anni, e suggeriscono che l'ambiente sociale stesso è una forza evolutiva.
"L'articolo appoggia la visione degli essere umani come 'metagenomica', dice Christakis, "non solo per quanto riguarda i microrganismi dentro di noi (quelli del sistema digerente, ndr), ma anche le persone attorno a noi. Sembra che la nostra forma fisica dipenda non solo dalla nostra costituzione genetica, ma anche dalla costituzione genetica dei nostri amici".

Leggi l'articolo scientifico
James H. Fowlera, Nicholas A. Christakis. "Cooperative behavior cascades in human social networks". PNAS (2014). DOI: 10.1073/pnas.0913149107

Redazione MolecularLab.it (15/07/2014 18:59:23)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: amicizia, genetica
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy