Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Operativo a Milano cyberknife, per tumori cerebrali


E operativo presso il Centro Diagnostico Italiano (CDI) di Milano il Cyberknife, una macchina in grado di curare tumori e malformazioni vascolari, colpendo i tessuti malati senza danneggiare quelli

E' operativo presso il Centro Diagnostico Italiano (CDI) di Milano il 'Cyberknife', una macchina in grado di curare tumori e malformazioni vascolari, colpendo i tessuti malati senza danneggiare quelli sani.
L' inaugurazione di questo strumento terapeutico d' avanguardia e' avvenuta stamani alla presenza del suo inventore, l'americano John Adler, professore di Neurochirurgia della Stanford University (California), oltre che di Diana Bracco, presidente e amministratore del Gruppo Bracco cui fa capo il CDI, e dell' assessore regionale alla Sanita', Carlo Borsani. Il progetto abbinato al Ciberknife, infatti, e' sostenuto dalla Regione Lombardia, e sara' gestito dallo stesso CDI insieme all' Istituto Neurologico Carlo Besta e all' Ospedale San Carlo di Milano.
Il Cyberknife utilizza un nuovo sistema radiochirurgico d' avanguardia tecnologica per il trattamento delle patologie tumorali del cervello, della colonna vertebrale e della regione toracica e addominale. E' costituito da un acceleratore lineare miniaturizzato e da un braccio mobile robotizzato che consente un'elevatissima precisione nel raggiungimento del bersaglio. Un sofisticato software governa il sistema di guida consentendo di localizzare la lesione, pianificare l'intervento ed eseguirlo.
In particolare, il 'braccio' del sistema permette un orientamento del raggio fino a 1200 posizioni diverse: questo fa si' che la zona malata sia centrata con elevatissima precisione (la macchina usa immagini TAC, PET e Risonanza Magnetica acquisite prima del trattamento) e che durante l'intervento vengano preservati al massimo i tessuti sani circostanti, che e' cio' che lo distingue dai tradizionali sistemi di radioterapia.
In questo caso Cyberknife - hanno affermato esperti quali il neurochirurgo Giovanni Broggi e la direttrice della Radioterapia Laura Fariselli, del Besta, Alberto Brambilla del San Carlo e Maurizio Guizzardi del CDI - risulta particolarmente utile nel trattamento anche quando la massa tumorale e' posizionata in zone critiche quali l'encefalo e la colonna vertebrale o come alternativa all'intervento chirurgico.
Le casistiche piu' ampie sono relative alle patologie cerebrali e spinali, ma gia' dal 2001 Cyberknife ha ricevuto l'approvazione dalla Fda (l'agenzia americana di sorveglianza su farmaci e terapie) a effettuare interventi di radiochirurgia in tutto il corpo, nei casi di tumori maligni e benigni in cui sia indicata una terapia a base di radiazioni. Per i pazienti l' utilizzo sara' gratuito: l'accesso richiedera' solo l' impegnativa medica della ASL.
L'investimento complessivo sostenuto dal CDI per l'acquisto del Cyberknife e' stato di 6.5 milioni di euro. Il personale addetto all'apparecchiatura e' in parte del CDI stesso, in parte del Besta e del San Carlo. La Regione Lombardia ha autorizzato questo progetto sperimentale assicurando il suo utilizzo con la copertura economica del SSN. Nei primi 12 mesi sono previsti 200 interventi, 300 per ognuno dei due anni successivi e il numero potra' salire ulteriormente negli anni seguenti.
Secondo Diana Bracco, per la quale il Cyberknife rappresenta ''un esempio di innovazione di frontiera al servizio del paziente'', l'accordo con la Regione Lombardia ''ha permesso il nascere di una collaborazione tra pubblico e privato, volta a fornire una prestazione fino ad oggi disponibile soltanto in unico Ospedale in tutta Europa, il San Bartolo di Vicenza''. E la collaborazione tra il CDI, il Besta e il San Carlo ''ha permesso di realizzare in tempi rapidi un progetto di ampia portata e che consente di innalzare ulteriormente la risposta clinico terapeutica del Sistema Sanitario Regionale''.
''Un esempio positivo - e' intervenuto l'assessore Borsani - che dimostra come una rete integrata di servizi, governata dalla Regione, e gestita da soggetti pubblici e privati accreditati, possa rappresentare la risposta migliore alla domanda crescente di una sanita' sempre piu' efficiente e dotata di tecnologie d'avanguardia, al servizio della salute dei cittadini''.


Fonte: Ansa (24/05/2004)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: Milano, Lombardia, cervello
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy