Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scoperta carta identita' molecolare di una leucemia


Ha una carta d identita molecolare, la leucemia cronica hairy o tricoleucemia, cosi chiamata perche le sue cellule sono capellute, ovvero hanno dei lunghi prolungamenti sulla loro superficie.

Ha una carta d' identita' molecolare, la leucemia cronica ''hairy'' o tricoleucemia, cosi' chiamata perche' le sue cellule sono capellute, ovvero hanno dei lunghi prolungamenti sulla loro superficie. L' esame e la classificazione dei suoi geni, con il relativo test di riconoscimento, sono stati messi a punto con due studi coordinati dall'ematologo Brunangelo Falini, dell' universita' di Perugia.
Alle due ricerche sulla tricoleucemia (una forma cronica di non facile riconoscibilita', che colpisce soprattutto milza e midollo osseo) hanno partecipato ricercatori della Columbia University di New York (Katia Basso e Riccardo Dalla Favera) e dell'universita' di Bologna (Stefano Pileri).
I lavori, pubblicati nelle riviste The Journal of Experimental Medicine del gennaio scorso e nell'ultimo numero di The Lancet, hanno permesso di analizzare, grazie alle nanotecnologie (chip a DNA) circa 12.000 geni e di identificare, tra questi, gli 89 geni specifici della leucemia a cellule ''capellute''.
''Questa informazione - dice Falini - e' stata immediatamente tradotta in un test semplice ed estremamente specifico che permette, con l'ausilio di un anticorpo monoclonale diretto contro l' annessina 1, di diagnosticare con certezza la leucemia a cellule capellute''. Un risultato, questo, considerato importante a livello terapeutico, data la sensibilita' di questa malattia alle terapie con interferone-alfa ed analoghi delle purine.

L' annessina 1 - spiega ancora il ricercatore perugino - e' solamente uno degli 89 geni che finora e' stato studiato in dettaglio. In futuro le informazioni derivanti dallo studio degli altri geni identificati con questi due studi e delle loro interazioni potrebbero consentire non solo di ampliare le conoscenze sui meccanismi di trasformazione tumorale e di migliorare l' accuratezza diagnostica, ma anche di portare allo sviluppo di nuovi farmaci.

Falini si e' occupato anche della diagnosi e classificazione dei tumori del tessuto linfatico, per i quali il prestigioso Institute for scientific information di Filadelfia lo ha recentemente inserito tra i 250 ricercatori piu' citati al mondo nell' ambito della medicina interna.

Fonte: Ansa (22/06/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: leucemia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy