Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Osservatorio nazionale per le biotecnologie per disegnare mappa italiana del biotech


Ridurre il gap che separa lItalia dagli altri Paesi europei nel settore delle biotecnologie e definire le linee di sviluppo nazionali e regionali, questo in sintesi lobiettivo dellincontro promosso

Ridurre il gap che separa l'Italia dagli altri Paesi europei nel settore delle biotecnologie e definire le linee di sviluppo nazionali e regionali, questo in sintesi l'obiettivo dell'incontro promosso oggi dal Comitato nazionale per la biosicurezza e le biotecnologie presso la Presidenza del consiglio dei ministri e le Regioni.
Parlando di biotech italiano, il primo dato che emerge e' l'arretratezza del settore, ma anche l'assenza di chiarezza e di conoscenza su cio' che esiste sia in ambito di ricerca che di attivita' produttive. Chi lavora in questo settore lo fa in maniera indipendente, scollegato dalle altre realta', non esiste cioe' una rete di contatti e di scambi e nemmeno delle sinergie utili alla circolazione delle informazioni. Con questi presupposti risulta impossibile pianificare delle politiche di intervento e di investimento a livello nazionale.
Di qui la necessita' di attivare l'Osservatorio nazionale per le biotecnologie, con lo scopo di fornire un servizio agli addetti ai lavori, sia che si occupino di ricerca che di sviluppo o di attivita' imprenditoriali. La missione dell'Osservatorio sara' quella di definire una mappa del biotech in Italia creando un quadro completo e sistematico. Inoltre la sua opera servira' a fare circolare le informazioni e a dare visibilita' ai casi di eccellenza che esistono nel nostro paese, con lo scopo anche di creare le condizioni per favorire gli investimenti, in particolare dall'estero. ''Mancando un quadro complessivo di riferimento - ha spiegato il presidente del Comitato, Leonardo Santi - non si possono operare delle scelte e stabilire le priorita'. L'Osservatorio rappresenta il punto di partenza per poter definire le linee di sviluppo in base alle necessita' delle Regioni e per fissare in seguito delle regole che valgano per tutti. Avere un quadro chiaro della situazione e' indispensabile anche per creare delle certezze da fornire agli investitori stranieri''. Dal canto loro le Regioni auspicano un maggiore coinvolgimento e impegno da parte del Governo, come ha chiarito Simone Sorbi della regione Toscana: ''Un Osservatorio nazionale e' utile se pensato come uno strumento flessibile, in grado di aggiornare in modo agevole su una situazione che si evolve rapidamente. Non basta fare una fotografia dell'Italia del biotehc, l'importante e' fornire ai ricercatori, agli imprenditori, agli amministratori, gli strumenti per capire i cambiamenti in corso e individuare cosi' la strada piu' giusta da seguire''.

Fonte: Ansa (02/12/2004)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: biotech
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy