Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Esperti,e' boom per turismo della provetta


Ad un anno dallapprovazione della legge 40 sulla procreazione assistita e a due mesi dal referendum per la sua abrogazione parziale, specialisti ed associazioni di pazienti tracciano un bilancio fal

Ad un anno dall'approvazione della legge 40 sulla procreazione assistita e a due mesi dal referendum per la sua abrogazione parziale, specialisti ed associazioni di pazienti tracciano un bilancio 'fallimentare' degli effetti della nuove norme: in un anno, affermano, la legge 40 ha portato ad una crescita del 20% del fenomeno del cosiddetto 'turismo procreativo', con una consistente diminuzione del tasso di successo delle gravidanze per mezzo dell'utilizzo delle tecniche di fecondazione. Un coro di critiche, quello di esperti e pazienti che invitano dunque a votare per il 'si'' all'abrogazione della legge ai prossimi referendum, dal quale dissente An, per bocca del suo responsabile per le politiche familiari Riccardo Pedrizzi.
- IN UN ANNO +20% TURISMO PROCREATIVO E CALO GRAVIDANZE Il 'turismo procreativo', da parte di tante coppie che si recano all'estero per ovviare ai divieti imposti dalla legislazione italiana e cercare di coronare il sogno di diventare genitori, e' cresciuto del 20% in un anno, mentre il tasso di gravidanze ottenute con le tecniche della fecondazione assistita, dall'entrata in vigore della legge, e' diminuito in media di un terzo. E' la denuncia dell'associazione 'L'altra cicogna', costituita da persone e coppie con problemi di infertilita', condivisa dal 'Comitato no alla legge 40' e da vari specialisti. La legge 40, ha affermato la presidente dell'associazione Laura Pisano, ''ha aggiunto ulteriori difficolta' a quanti si trovano ogni giorno ad affrontare il delicato problema dell'infertilita'.
Per questo - ha aggiunto - ribadiamo con forza la necessita' di modificare una legge non solo inadeguata scientificamente ma anche ingiusta umanamente''.
- APPELLO PER IL 'SI'' A REFERENDUM Un appello a votare 'si'' ai quattro quesiti referendari per l'abrogazione parziale della legge 40 e' venuto dal direttore dell'unita' ospedaliera di infertilita' di coppia, del dipartimento ostetrico-ginecologico dell'Universita' di Milano, Guido Ragni: ''Diciamo si' ai quattro quesiti referendari, in nome della deontologia medica e della liberta' di cura e di ricerca''.
- INFERTILITA'? PER COPPIE E' SEMPRE DI PIU' UNA MALATTIA Il 60% delle donne e degli uomini considera l'infertilita' come una vera e propria malattia, anche se differente e' la percezione di disagio che deriva da tale condizione e che colpisce il sesso femminile molto piu' di quello maschile (52% delle donne contro il 32% degli uomini). E' uno dei dati emersi dall'indagine 'Le coppie italiane e l'infertilita', condotta da Organon Italia su 603 donne e 574 uomini loro partner attraverso un questionario somministrato presso i centri di fertilita' di tutta Italia. Il sondaggio dimostra, inoltre, come i trattamenti contro l'infertilita' non incidano negativamente sul rapporto di coppia. Al contrario, per un terzo delle coppie infertili la comprensione reciproca e' aumentata.
- AVERE UN FIGLIO, SOGNO PROIBITO PER 1 COPPIA SU 5 In Italia una coppia su 5 ha problemi di infertilita'. Nel nostro Paese, sono circa 300 i centri per la procreazione assistita. Sono suddivisi in centri di I livello (induzione dell'ovulazione e inseminazione), II livello (tecniche Fivet e Icsi) e III livello (tutte le tecniche e microchirurgia). Il costo delle tecniche di fecondazione assistita varia dai 2.000 ai 4.500 euro nei centri privati. Nei centri pubblici o convenzionati con il Sistema sanitario nazionale, invece, il costo di tali tecniche ammonta a circa 1.500 euro.
- PEDRIZZI, ALLARME INFONDATO E INTERESSATO Un allarme ''infondato e interessato''. Cosi' il responsabile di An per le politiche della famiglia Riccardo Pedrizzi giudica l'allarme lanciato oggi da medici e pazienti sulle conseguenze della legge 40. La ''lobby della deregulation - osserva Pedrizzi - non vuole accettare che siano stati posti dei limiti al mercato, al business della vita in provetta. Purtroppo per i nostalgici del far west, pero', ci sono tanti altri esperti in questo campo che difendono la legge 40 e forniscono sui risultati da essa prodotti un quadro ben diverso''. La verita', secondo l'esponete di An, e' che la legge 40 ''non penalizza le coppie sterili. E infatti, con le nuove regole da essa introdotte il numero di gravidanze ottenute mediante la fecondazione artificiale e' pressoche' immutato''.

Fonte: Ansa (12/04/2005)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: procreazione assistita, referendum, legge 40
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy