Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Un analizzatore chimico portatile


Potrebbe essere usato come rivelatore di esplosivi

Alcuni scienziati tedeschi e statunitensi hanno sviluppato un sensore magnetico compatto in grado di distinguere un composto chimico da un altro. L'invenzione potrebbe essere utilizzata per fabbricare un nuovo tipo di analizzatore portatile allo scopo di monitorare la produzione nelle centrali chimiche o rivelare la presenza di esplosivi.
Il dispositivo si basa sulla risonanza magnetica nucleare (NMR), una tecnica che identifica gli elementi di un composto chimico rivelando come i nuclei atomici oscillano in un campo magnetico. La NMR pu˛ individuare anche come un elemento particolare si lega agli altri, percependo i piccoli campi magnetici creati dai legami. In effetti, in laboratorio la NMR pu˛ misurare questi "spostamenti chimici" con precisione tale da consentire ai ricercatori di dedurre la struttura atomica di una molecola.
Recentemente il chimico Bernhard BlŘmich dell'UniversitÓ RWTH di Aachen e colleghi avevano sviluppato sensori NMR portatili che possono essere usati per individuare difetti nei materiali anche al di fuori del laboratorio.
Ma questi dispositivi non erano in grado di rivelare i legami chimici, in quanto il campo prodotto dai loro magneti varia da punto a punto, facendo oscillare i nuclei di differenti parti del campione a velocitÓ differenti.
Ora BlŘmich e il suo team, collaborando con il chimico Alexander Pines dell'UniversitÓ della California di Berkeley, sono riusciti a risolvere il problema. Usando impulsi di onde radio per stimolare i nuclei, Pines e colleghi hanno potuto compensare le irregolaritÓ del campo magnetico. Il nuovo dispositivo, descritto sulla rivista "Science", consente di misurare i legami chimici del fluoro in vari composti, abbastanza da distinguere una sostanza dall'altra.
La tecnica potrebbe essere utile, per esempio, per controllare se una particolare sostanza chimica scorra o meno attraverso un condotto in un impianto chimico. Il dispositivo non pu˛ ancora misurare i legami chimici pi¨ deboli, ma i ricercatori sperano di poterlo migliorare.

Fonte: Le Scienze (13/04/2005)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: chimica, esplosivo, nmr
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy