Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nuova proteina che controlla pressione arteriosa


Una nuova strategia per la cura dellipertensione arteriosa, per la prima volta su un bersaglio genetico, e stata individuata da un gruppo di ricercatori italiani e un farmaco di nuova concezione sar

Una nuova strategia per la cura dell'ipertensione arteriosa, per la prima volta su un bersaglio genetico, e' stata individuata da un gruppo di ricercatori italiani e un farmaco di nuova concezione sara' presto allo studio.
I risultati della ricerca, condotta dall'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs) Neuromed, e diretta da Giuseppe Lembo del gruppo di Cario-Neurologia dell'Universita' La Sapienza di Roma, in collaborazione con il gruppo di Emilio Hirsch dell'Universita' di Torino, sono apparsi sul Journal of Experimental Medicine. Per la prima volta si e' identificato un bersaglio intracellulare in grado di controllare la pressione arteriosa. Si tratta del gene della proteina PI3Kgamma, coinvolta nella regolazione dell'aumento di calcio nei vasi sanguigni, cosi' come nello stress ossidativo vascolare, alla base dello sviluppo dell'ipertensione arteriosa.
Il blocco della funzione di PI3Kgamma protegge i topi dallo sviluppo di elevati valori di pressione indotti dall'eccesso di Angiotensina II, uno dei principali fattori che regolano la pressione. ''Di certo - aggiunge Lembo - questo e' un meccanismo chiave, una sorta di crocevia importante nella liberazione di calcio e nello stress ossidativo, ed e' anche al centro di meccanismi di tipo infiammatorio e di invecchiamento'', tanto da immaginare a una possibile ricaduta nella protezione del danno vascolare tipico dell'eta' avanzata.
Gli esperimenti sono stati condotti su topi geneticamente modificati in modo da non esprimere il gene di PI3Kgamma: mettendo 'fuori gioco' questo gene e dunque la proteina che produce, i topi erano protetti dall'ipertensione.
''Mentre i farmaci tradizionali - spiega Lembo - agiscono su recettori o su ormoni, aumentano per esempio la diuresi per ridurre la pressione, un farmaco di nuova concezione agirebbe invece bloccando selettivamente la proteina PI3Kgamma e sarebbe la prima che si prende di mira un bersaglio intracellulare''.
''Alcune molecole che bloccano selettivamente PI3Kgamma - conclude Lembo - esistono gia''', sono quindi candidate a una prossima sperimentazione clinica e sarebbero, secondo Lembo, ''gia' testabili sull'uomo''.

Fonte: Ansa (19/04/2005)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: pressione, arteria
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy