Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Il viaggio dei linfociti


Le cellule T e le cellule B maturano in differenti organi del corpo

tcellIl sistema immunitario produce costantemente nuove cellule che proteggono l'organismo dall'invasione di microbi patogeni. I linfociti della risposta immunitaria adattativa (le cellule T e le cellule B) sono fondamentali per la capacitÓ del sistema immunitario di combattere le malattie, ma devono interagire fra loro per organizzare l'efficace risposta degli anticorpi. Finora, per˛, non c'era stato modo di osservare i processi di migrazione diretta che guidano i linfociti nella zona dove possono interagire. In uno studio pubblicato sulla rivista "PLoS Biology", alcuni ricercatori dell'UniversitÓ della California di San Francisco e dell'UniversitÓ della California di Irvine hanno usato la sofisticata tecnologia della microscopia a due fotoni per ispezionare visivamente linfonodi estratti da topi e studiare l'incontro fra i linfociti.
Dopo essere maturati in differenti organi del corpo, le cellule T e B viaggiano verso regioni distinte della milza e in linfonodi - le cellule B si ammassano in follicoli, le cellule T in zone T - in cerca di antigeni estranei.
Quando incontrano gli antigeni, i linfociti B e T migrano ai margini delle rispettive zone e si confrontano.
Takaharu Okada, Jason Cyster, Mark Miller e Mike Calahan hanno scoperto che questa interazione coinvolge una combinazione di comportamenti diretti e casuali. Le cellule B che hanno incontrato gli antigeni si muovono prima a caso lungo i margini del follicolo, e poi migrano direttamente verso il confine fra follicolo e zona T, spostandosi in linea retta. Per seguire la direzione verso la zona T, le cellule B hanno bisogno del ricettore della chemochina CCR7. Una volta raggiunta la zona T, le cellule B formano interazioni stabili solo con cellule T helper attivate che condividono l'antigene.
Grazie a queste osservazioni, gli immunologi potranno ora studiare ulteriormente le dinamiche dei linfociti e le complesse interazioni alla base di un efficace attacco degli anticorpi.
T. Okada, M.J. Miller, I. Parker, M.F. Krummel, M. Neighbors, et al., "Antigen-engaged B cells undergo chemotaxis toward the T zone and form motile conjugates with helper T cells". PLoS Biol 3(6): e150. DOI: 10.1371/journal.pbio.0030150 (2005).

Fonte: Le Scienze (08/05/2005)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: linfociti, immunitario
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy