Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Veronesi in una intervista sul referendum sulla procreazione assistita


Andare a votare e un dovere.
Lo ha affermato oggi Umberto Veronesi, intervistato da Paolo Bonolis sul tema della procreazione assistita in un incontro organizzato da Il Riformista, in vis

''Andare a votare e' un dovere''.
Lo ha affermato oggi Umberto Veronesi, intervistato da Paolo Bonolis sul tema della procreazione assistita in un incontro organizzato da 'Il Riformista', in vista dei referendum del 12 e 13 giugno, alla Galleria Alberto Sordi a Roma.
Secondo Veronesi, e' importante andare alle urne ''per esprimere il proprio pensiero, perche' questo Paese - ha sottolineato a margine dell'intervista - deve crescere; non possiamo pensare - ha detto - di costruire un futuro intelligente e razionale per il nostro Paese se non sappiamo cosa pensa la gente''. Quindi, e' il monito dello scienziato, ''andare a votare e' un dovere, sia che si voti per il si' sia che si voti per il no''.
''Se il no vincesse - ha concluso Veronesi - io per primo mi inchinerei alla maggioranza, accetterei il fatto che le mie idee non corrispondono a quelle delle maggioranza e, di conseguenza, mi uniformerei a questo valore popolare''.

''C'e' un fondamentalismo religioso di ritorno''.
''E' un tentativo di ritorno alle regole dogmatiche della Chiesa, secondo cui - ha sottolineato Veronesi, che oggi e' stato intervistato da Paolo Bonolis sul tema in un incontro organizzato da 'Il Riformista' - la procreazione deve essere solo naturale; questa legge, infatti, fa di tutto per evitare la procreazione assistita, ponendo appunto tantissimi ostacoli e creando confusione. Tutti ostacoli - ha proseguito - che vanno nella direzione del dogma; un dogma che se io fossi un fedele praticante osserverei anche, ma per fortuna non tutti la pensano cosi'''.
Purtroppo, ha sottolineato Veronesi nell'intervista a Bonolis, ''su questo tema regna una grande confusione, che puo' spingere la gente a non pronunciarsi.
C'e' una singolare mancanza di chiarezza informativa, ma se la Chiesa spinge all'astensione fa in un certo senso il suo mestiere e mantiene la sua posizione; non capisco invece gli uomini politici - ha proseguito lo scienziato - che fanno proprio questo messaggio invitando la gente a non andare a votare. Questo e' davvero scorretto e sorprendente''. Il fatto, ha commentato lo scienziato, e' che il fondamentalismo religioso ''ogni tanto riappare. Al contrario, i principi religiosi dovrebbero avere un percorso indipendente: il 'libera chiesa in libero Stato' - ha detto Veronesi - e', fin dalla Rivoluzione francese, la regola delle democrazie. Anche perche' - ha aggiunto - siamo in una societa' policonfessionale in cui, pero', l'integralismo cattolico si differenzia dalla tolleranza islamica o ebraica e per questi cittadini e' ancora piu' difficile comprendere i limiti 'dogmatici' imposti dalla legge 40''. ''Non so se rispetto ai referendum si possa parlare di disinformazione - e' stato il commento di Paolo Bonolis a margine dell'intervista a Veronesi - ma certamente c'e' un po' di 'casotto'. Ad ogni modo - ha concluso - se uno vuole capirne un po' di piu', puo' certamente farlo''.

La legge 40 sulla procreazione assistita e' una legge ''contro le donne, perche' il desiderio di maternita' e' naturale e questa legge fa di tutto per ostacolarlo''.
''La legge - ha sottolineato Veronesi - in qualche maniera vorrebbe arrivare ad accettare la procreazione assistita, ma di fatto rende talmente complessa tale operazione che scoraggia le donne dal cimentarvisi. E' il caso di giovani donne malate di tumore: vorrebbero avere dei figli - ha affermato l'esperto - ma le terapie cui sono sottoposte possono renderle sterili. Finora, per aggirare l'ostacolo, si congelavano l'ovulo della donna prima delle cure e lo sperma del marito e, al termine delle terapie, era quindi possibile una gravidanza anche in presenza di sterilita'''. Ora questo ''non e' piu' possibile - ha detto Veronesi - e vedo oggi molte donne che sono disperate: oggi una donna malata di cancro e' spesso condannata a rinunciare anche alla maternita'''.
Veronesi, sollecitato da Bonolis, e' anche tornato ad affrontare il tema dell'inizio della vita umana: ''Non possiamo dire che l'embrione sia vita e l'ovulo non sia vita, sono tutti e due vitali, ma quello che conta - ha precisato - e' che i due gameti maschile e femminile, i veri responsabili della nascita di una persona, si incontrino dando origine al processo procreativo. Questo e' l'uovo fecondato, che puo' essere considerato un primo passo verso il futuro nascituro''. Ma se la cellula fecondata ''e' impensabile che possa avere un pensiero o un'anima - ha proseguito lo scienziato - si arriva ad un punto in cui il feto incomincia a presentare delle strutture nervose. Per questo possiamo immaginare, anche se non ci sono prove al riguardo, che ci possa essere un pensiero e che queste cellule comunichino tra loro. Ecco perche' c'e' una forte corrente scientifica secondo cui la vita reale comincia con la nascita dell'abbozzo cerebrale, ovvero verso la terza terza-quarta settimana di gestazione''. D'altro canto, ha concluso Veronesi, ''e' unanimemente accettato che la morte corrisponda alla morte cerebrale. Quindi il mondo scientifico, ma anche la chiesa, accettano implicitamente che la vita e la morte corrispondano proprio alla presenza o assenza di pensiero''.

Fonte: Ansa (31/05/2005)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Veronesi, referendum, legge 40
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy