Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

In discesa tasso di mortalita' per cancro prostata


Il tasso di mortalita per il cancro alla prostata, oggi di 22,6 decessi per 100 mila individui in Italia come nel resto dEuropa, sta crollando soprattutto grazie alla diagnosi precoce a fronte di un


Il tasso di mortalita' per il cancro alla prostata, oggi di 22,6 decessi per 100 mila individui in Italia come nel resto d'Europa, sta crollando soprattutto grazie alla diagnosi precoce a fronte di un'incidenza della malattia in aumento (oggi 55 casi per 100 mila).
A riferirlo nel corso di un incontro a Roma il direttore del dipartimento di Urologia all'Universita' di Roma La Sapienza Franco Di Silverio, il quale ha ricordato l'importanza di controlli annuali (visita urologica e test del PSA) per gli uomini over-50.
L'incontro e' stato anche l'occasione per presentare un nuovo farmaco ad azione rapida e prolungata (basta una iniezione al mese) con risultati visibili gia' a 24 ore dalla prima somministrazione.
Il farmaco, ha spiegato Alessandro Sciarra dello stesso dipartimento di urologia, e' stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense dopo uno studio multicentrico che ha visto anche la partecipazione dell'ateneo romano e approdera' in Europa a luglio a partire dalla Germania.
Si tratta di una molecola antagonista degli ormoni ipotalamici di rilascio delle gonadotropine, proprio per questo, ha spiegato Sciarra, e' ad azione rapida a differenza dei farmaci di vecchia generazione che sono invece degli analoghi di questi ormoni quindi ci mettono un po' a dare i primi effetti sui livelli di testosterone.
Questo farmaco, ha proseguito l'urologo, permettera' di raffinare le terapie agendo meglio dove serve un'azione rapida, per esempio in presenza di sintomatologia dolorosa ossea per metastasi o quando si deve sottoporre il paziente a radioterapia.
Oggi contiamo su chirurgia e radioterapia piu' efficaci, ha detto con ottimismo Di Silverio, ecco perche', anche grazie alla possibilita' di fare diagnosi precoce, ''stiamo assistendo a un crollo del tasso di mortalita''' per questo tumore che per incidenza e' il primo a colpire i maschi.
I controlli periodici, ha ribadito Di Silverio, sono gesti salva-vita soprattutto per persone a rischio, per esempio coloro che hanno avuto casi di malattia in famiglia.
Inoltre, ha proseguito Di Silverio, oggi si puo' contare su esami istologici che predicono l'insorgenza del male a lungo termine.
Questo, grazie anche a terapie innovative che mirano a rendere il microambiente prostatico sfavorevole alla crescita del cancro (per esempio con antiinfiammatori), rendera' sempre piu' facile la guerra a questa neoplasia.

Fonte: Ansa (31/05/2005)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: prostata
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy