Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Aids, vaccino italiano supera prima fase sperimentazione


Il vaccino sara prodotto in Italia

Incoraggiato da una prima fase di sperimentazioni positiva, un vaccino messo a punto da ricercatori italiani attende ora il lancio di una nuova fase di test su larga scala in Italia e Africa nella speranza di poter avere un prodotto pronto per il mercato nel 2011. Lo ha riferito oggi il capo del team di ricercatori,
Barbara Ensoli, dell'Istituto Superiore di SanitÓ, ha avviato nel 2003 le prime e pi¨ limitate sperimentazioni su 47 volontari in quattro diversi laboratori e punta a ottenere dei risultati nel 2006.
'I dati in nostro possesso ci permettono di affermare che il vaccino Ŕ sicuro e ben tollerato', dice Ensoli in una conferenza stampa con cui ha annucniato i piani per la fase II della sperimentazione.
'Abbiamo anche avuto risultati sull'immunogenicitÓ molto migliori del previsto, quindi intendiamo passare alla Fase II', ha detto.
L'ImmunogenicitÓ Ŕ la forza e l'ampiezza di una risposta immunitaria.
La seconda fase dovrebbe finire nel 2010 o 2011, ha detto Ensoli.
Circa 30 vaccini sono in sotto test in sperimentazioni su esseri umani di scala ridotta in tutto il mondo. Soli circa una dozzina sono passati alla Fase II, centrata non pi¨ sulla sicurezza ma sull'efficacia, secondo i dati dell'Avac (Coalizione per lo sviluppo di un vaccino anti-Aids, con sede in Usa).
Nei giorni scorsi l'annuncio della chiusura della prima fase della ricerca sul vaccino di Ensoli ha suscitato polemiche nel mondo della ricerca. L'immunologo Fernando Aiuti, ex-maestro di Ensoli, ha contestato la scelta di presentare i risultati al pubblico prima che alla comunitÓ scientifica ed ha ccusato il team dell'Istituto di aver modificato senza preavviso alcuni parametri del protocollo per i test della Fase I.

Il vaccino sara' prodotto in Italia
Il vaccino Tat dell'Istituto Superiore di sanita', coordinato dalla professoressa Barbara Ensoli sara' prodotto in Italia. 'La produzione avverra' tra l'Iss e l'universita' di Urbino che produrra' autonomamente il vaccino di fase II'. Lo ha detto la Ensoli presentando con soddisfazione i primi risultati sull'uomo del vaccino 'made in Italy'. 'Un vaccino sicuro e ben tollerato, in grado di stimolare la risposta immune voluta sia nei volontari sani che sieropositivi', ha ricordato la ricercatrice ricordando che il vaccino Tat ha un approccio differente dagli altri vaccini sperimentati nel mondo. 'Non e' in grado di bloccare l'entrata del virus, ma blocca il funzionamento, non lo fa replicare facendo diventare l'infezione abortiva'.

Fonte: Reuters (06/07/2005)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: vaccino%hiv, aids, hiv, vaccino, sperimentazione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy