Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Staminali su cuori infartuati


Ormai e dimostrato: luso delle cellule staminali adulte per riparare i cuori che hanno subito infarto produce miglioramenti emodinamici. Quello che ci resta da capire e come evitare gli effetti in

'Ormai e' dimostrato: l'uso delle cellule staminali adulte per riparare i cuori che hanno subito infarto produce miglioramenti emodinamici. Quello che ci resta da capire e' come evitare gli effetti indesiderati, come i tumori'. Lo ha detto Gianni Losano, che coordina il progetto di studio dell'Universita' di Torino sull'impiego delle cellule staminali nella rigenerazione del miocardio infartuato, presentato al 78/o Convegno della Societa' italiana di biologia sperimentale di Torino.
Losano e' convinto che il suo gruppo di lavoro riuscira', entro la fine dell'anno, a capire se le staminali differenziate e trasformate in cellule cardiache siano in grado di specializzarsi nella riparazione del cuore, senza dare origine a tumori in altre parti del corpo.
'Oggi, con la somministrazione per via endovenosa, impiantiamo nell' organismo delle nostre cavie di laboratorio cellule staminali non trattate che tendono ad annidarsi anche fuori dal cuore malato, producendo tumori.
La scommessa e' specializzare le staminali, mettendole in coltura con i cardiomiociti, e trasformarle in cellule cardiache capaci di farsi attrarre solo dal cuore e ripararlo'.
Al progetto di studio, su cui lavora una decina di ricercatori torinesi, collabora anche il Dipartimento di scienze cliniche e biologiche del San Luigi di Torino, dove vengono realizzati gli esperimenti sui cuori isolati. 'Solo nei nostri laboratori -racconta Pasquale Pagliaro- vengono usati i cuori dei ratti, isolati dal corpo, come modello per lo studio dell'attecchimento delle cellule staminali nel miocardio colpito da infarto'.
I cuori, espiantati dalle cavie di laboratorio, vengono tenuti in attivita' con una soluzione ossigenata. Il muscolo continua a funzionare per otto-dieci ore. In questi cuori viene provocato l'infarto in modo artificiale e poi vengono innestate staminali fresche, estratte dal midollo osseo. 'Le cellule staminali vengono colorate di verde -spiega Pagliaro- cosi' da poterne vedere la migrazione al microscopio'. Le staminali, infatti, si spostano fino al centro dell' infarto e producono miglioramenti dell' attivita' miocardica.

Fonte: Aduc (10/07/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: cuore, infarto, staminali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy