Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

In Romania trovato il virus H5N1

Copertina National Geographic su rischio Aviaria


Il ministro dell'Agricoltura Flutur ha annunciato che si tratta del virus dei polli

Il virus dell'influenza dei polli individuato in Romania Ŕ effettivamente l'H5N1, la micidiale versione che ha provocato la morte di sessanta persone in Asia. A confermarlo Ŕ stato il ministro dell'Agricoltura Gheorghe Flutur, che ha riferito dei risultati dei test compiuti nei laboratori britannici. A questo punto, dunque, non ci sono pi¨ dubbi: il paese Ŕ tra quelli colpiti dall'epidemia. Il caso Ŕ scoppiato dopo che alcune anatre erano morte nel delta del Danubio. E l'Organizzazione Mondiale della SanitÓ lancia l'allarme: "Ci sarÓ una pandemia di influenza ad un certo momento" nel mondo e il probabile vettore pu˛ essere una mutazione del virus H5N1 dei polli per cui "bisogna essere preparati" per evitare "conseguenze terribili", avverte il coordinatore dell'Oms per l'emergenza David Nabarro.
"Una pandemia - ha detto ancora Nabarro - avrÓ terribili conseguenze in tutto il mondo, e per questo dobbiamo esser preparati.
Una volta che appaia la mutazione Ŕ vitale che tutto il mondo aiuti a contenere il virus lÓ dove sorga", ha detto.
"I test compiuti nei laboratori britannici sui campioni prelevati nei villaggi di Ceamurlia e Jos hanno confermato che si tratta dell'H5N1" ha detto il ministro Flutur, annunciando lo 'sbarco' del ceppo pi¨ pericoloso del virus in Europa.
Cautela alla Commissione europea. "Siamo in attesa dei risultati dalla Gran Bretagna" Ŕ stata la laconica risposta del portavoce Robert Soltyk, "ma stiamo giÓ lavorando sulla base del presupposto che si sarebbe trattato del ceppo pi¨ pericoloso".
Ieri Ŕ stata annunciata la scoperta di un secondo focolaio di virus dei polli H5 a Maliuc, un villaggio a una sessantina di chilometri da Ceamurlia de Jos.
A differenza che nel sud-est asiatico, in Romania non Ŕ stato registrato alcun caso di infezione da influenza aviaria nell'uomo. Il delta del danubio Ŕ l'area paludosa pi¨ grande d'Europa e crocevia delle rotte migratorie da Russia, Scandinavia, Polonia e Germania verso il Nord Africa.

Fonte: LaRepubblica (15/10/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: H5N1
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy