Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scoperta nuova forma anemia ereditaria

Globuli rossi


Il ferro c'e' ma non si vede: e' la nuova condizione clinica caratterizzata da una grave anemia da carenza di ferro recentemente scoperta dal gruppo di ricercatori, guidati dal professor A

Il ferro c'e' ma non si vede: e' la nuova condizione clinica caratterizzata da una grave anemia da carenza di ferro recentemente scoperta dal gruppo di ricercatori, guidati dal professor Achille Iolascon, del Ceinge, centro di ingegneria genetica di tecnologie avanzate di Napoli, e che e' stata illustrata oggi nel corso di una conferenza stampa sullo stato delle attivita' del centro napoletano presieduto dal professor Francesco Salvatore.
'''La peculiarita' di questa grave forma di anemia ereditaria - ha spiegato Iolascon - e' che il ferro entra nell'organismo, ma rimane bloccato nel fegato, dove si accumula danneggiandolo nel tempo in maniera irreversibile . E' certamente una forma rara di anemia, ma il nostro lavoro, che verra' pubblicato a gennaio sulla rivista 'Blood', ha chiarito alcuni passaggi essenziali che il ferro fa per entrare nei globuli rossi e per entrare quindi a far aperte dell'emoglobina, la molecola che trasporta l'ossigeno dai polmoni ai tessuti periferici''.
La ricerca, che ha beneficiato anche del contributo della Fondazione Telethon, ha inoltre dimostrato che ''l'uso settimanale di eritropoietina, ormone necessario alla formazione dei globuli rossi, riesce parzialmente a correggere il difetto, evitando il ricorso alle trasfusioni di sangue, che sarebbero altrimenti necessarie per consentire una normale sopravvivenza''.
Altra importante ricerca illustrata oggi al centro partenopeo e' del gruppo di lavoro guidato dal professor Salvatore e dal professor Giuseppe Castaldo.
Lo studio riguarda lo sviluppo dei peptidi modificati dal sistema immunitario che presentano una maggiore attivita' antibatterica rispetto ai peptidi normali prodotti dal nostro organismo. In particolare, l'attenzione del gruppo di ricercatori si e' concentrata sul sistema delle beta-defensine, quattro piccoli peptidi dall'immunita' innata prodotti dalle mucose e dotati di una forte attivita' antibatterica e chemiotattica, richiamano cioe' le cellule immunitarie nella sede dell'infezione.
I peptidi sono proteine inibite dal cloruro di sodio e il gruppo del Ceinge ha concentrato i propri sforzi per trovare peptidi che non venissero inibiti dal cloruro di sodio e al tempo stesso mantenessero la stessa proprieta' antibatterica.
''Per ora - ha spiegato Castaldo - si tratta di risultati ottenuti 'in vitro', ma le molecole 'in vitro' hanno segnalato una proprieta' antibatterica maggiore di quelle naturali, pur rimanendo immuni al cloruro di sodio. Se i risultati saranno confermati 'ex vivo' si aprira' la strada alla sperimentazione di una serie di molecole farmacologiche che potrebbero dare un contributo notevole alla terapia delle infezioni respiratorie, in particolare nei casi di fibrosi cistica''.

Fonte: Ansa (22/12/2005)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: anemia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy