Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Risultati degli accorpamenti tra enti di ricerca: il caso dell'Istituto Galileo Ferraris.

Letizia Moratti


Tra gli Enti scomparsi e accorpati c'e' anche il vecchio e glorioso Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris (IENGF) di Torino. Questo e' stato accorpato all'Istituto di Metr

Tra gli Enti scomparsi e accorpati c'e' anche il vecchio e glorioso Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris (IENGF) di Torino. Questo e' stato accorpato all'Istituto di Metrologia Gustavo Colonnetti (IMGC) del CNR, andando a costituire l'INRiM, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.
Molti sono gli aspetti di questa operazione che si potrebbero discutere, ma molti di essi, tra cui lo "stile" e la modalita' di intervento da parte del Ministero sono comuni a tutte le altre operazioni.
C'e' un punto su cui vorremmo soffermarci per questo caso. Questa operazione e' stata compiuta senza tener conto dell'attivita' scientifica presente nei due Enti.
L'IENGF per esempio era un Ente NON monotematico, ma profondamente multidisciplinare. Accanto alla Metrologia esisteva una vasta area (circa il 40 % dei ricercatori) di attivita' scientifiche in Fisica della Materia, Nanotecnologie, Visione Artificiale, ecc... Dopo piu' di due anni dalla prima bozza di circolare ministeriale, i non metrologi, stanno ancora chiedendosi che cosa ci stanno a fare nell'INRiM. Naturalmente non e' stata offerta alcuna possibilita' a loro di potersi trasferire presso altri Enti (una diaspora del 40% delle persone avrebbe suonato come un clamoroso fallimento dell'operazione), per cui la scelta forzata e' tra il vivacchiare fino alla data della pensione, oppure riconvertirsi alle tematiche
identificate dalla missione del nuovo Ente.
In entrambi i casi, questo significa una perdita di competenze uniche nel panorama italiano. Va ricordato che per esempio il gruppo operante sul Magnetismo e' sorto presso lo IENGF addirittura prima della II Guerra Mondiale: i recenti risultati della valutazione CIVR mostrano come lo IENGF occupasse una posizione ben visibile nei panel della Fisica e delle
Nanotecnologie. Il CIVR, quindi, e' perfettamente al corrente di cosa si facesse presso lo IENGF. Ma questa informazione, evidentemente non e' mai giunta a chi ha deciso di costituire l'INRIM.

Redazione MolecularLab.it (22/03/2006)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Moratti, ricerca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy