Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Folkman, accellerare su farmaci anti angiogenetici

Cellula tumorale


''Il prossimo goal dell'industria farmaceutica dovrebbe essere la creazione di un ampio spettro di farmaci anti-angiogenetici disponibili per gli oncologi'': a sollecitare la ricer

''Il prossimo goal dell'industria farmaceutica dovrebbe essere la creazione di un ampio spettro di farmaci anti-angiogenetici disponibili per gli oncologi'': a sollecitare la ricerca farmacologica e' stato Judah Folkman, il 'padre' degli studi che hanno scoperto la correlazione tra il processo di crescita dei vasi e le metastasi.
Insignito della laurea honoris causa in Medicina e Chirurgia dall' Universita' di Torino, Folkman ha ripercorso, nella lectio doctoralis, le tappe della sua ricerca che ruota tutta attorno a un' idea rivelatasi vincente: il tumore deve assolutamente reclutare i propri vasi, altrimenti non puo' crescere . Dal '70 ad oggi sono stati scoperti una quarantina di inibitori dell' angiogenesi.
Solo a meta' degli anni '90 ''le compagnie farmaceutiche - ha aggiunto Folkman - cominciarono a credere che farmaci anti-angiogenetici potessero essere prodotti e testati i trial clinici. Oggigiorno nove differenti inibitori dell' angiogenesi sono stati approvati dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti e in piu' di altre 30 nazioni inclusa l' Unione Europea''.
Folkman ha ricordato che l' Avastin, un anticorpo che blocca la proteina angiogenetica VEGF, e' stato il primo inibitore approvato per l' utilizzo dell' uomo aumentando in maniera significativa la sopravvivenza in pazienti con tumori al colon, polmone o mammella. Sette altri inibitori sono in trial III e in trial di fase I e II''. Folkman ha auspicato un' accelerazione della messa a punto di farmaci anti-angiogenetici. ''Mentre inibitori che bloccano solo il VEGF sono un' importante avanzamento ed hanno dato risultato nei tre principali tipi di tumore - ha spiegato Folkman - un utilizzo a lungo termine di questi farmaci potrebbe sviluppare tumori che producono grandi quantita' di fattori pro-angiogenetici. Solo il 60% dei tumori produce il VEGF come principale fattore angiogenetico mentre molti tumori producono 4-5 proteine. Endostatina e Caplostatina bloccano tutte queste proteine''. ''In futuro - ha concluso - potrebbe essere auspicabile trarre beneficio dei bassi effetti collaterali degli inibitori dell' angiogenesi''.

Redazione MolecularLab.it (30/03/2006)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: Folkman, angiogenesi, metastasi
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy