Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Immagini tridimensionali dell'embrione per studiare le mutazioni genetiche

Feto


Immagini tridimensionali di embrioni di topo potranno aiutare a comprendere i meccanismi per cui mutazioni genetiche causano difetti alla nascita o il cancro. E' questa una delle applicazioni dell

Immagini tridimensionali di embrioni di topo potranno aiutare a comprendere i meccanismi per cui mutazioni genetiche causano difetti alla nascita o il cancro. E' questa una delle applicazioni della cosiddetta 'istologia virtuale', messa a punto negli Stati Uniti, presso l'universita' del Texas e descritta sulla rivista PLoS Genetics. La tecnica permette inoltre di osservare in dettaglio tessuti molli e organi interni, oppure di testare la sicurezza di nuovi farmaci. I ricercatori, coordinati da Charles Keller, hanno combinato la tecnica della tomografia computerizzata con tecniche per produrre immagini tridimensionali.
'Il nostro metodo rappresenta una strada veloce ed economica per esplorare la struttura interna in tre dimensioni di embrioni di topo, in modo che gli scienziati possano osservare piu' velocemente e facilmente gli effetti di un difetto genetico o di un danno chimico su questi embrioni', ha spiegato Chris Johnson, dell'universita' dello Utah, che ha collaborato allo studio.
Gli embrioni di topo vengono utilizzati nei test di laboratorio sia per capire il comportamento dei geni sia per testare la sicurezza di nuovi farmaci. Gli scienziati, ad esempio, analizzano gli effetti che lo spegnimento di un gene ha su questi embrioni, oppure, in che modo la mutazione di un gene puo' causare il cancro.
Avere a disposizione questa tecnica permettera' di accelerare la ricerca in questo campo. Il tradizionale metodo di istologia, hanno spiegato gli esperti, e' infatti molto complesso e richiede tempo: consiste nell'uccidere l'embrione, sezionarlo e poi analizzato al microscopio. La nuova tecnica invece utilizza algoritmi per convertire le scansioni ai raggi X in dettagliate immagini tridimensionali che mostrano gli embrioni sia all'interno sia all'esterno e consentono di vedere particolari piccoli quanto un decimo dello spessore di un capello.
Invece di essere sezionati gli embrioni vengono colorati con tinture speciali che permeano la pelle e gli organi interni.
'In questo modo -hanno osservato gli autori- otteniamo informazioni che la tradizionali tomografia computerizzata non permette di vedere, dal momento che si ferma alle ossa, ad altri tessuti duri e alla cartilagine'. L'idea, hanno concluso, e' permettere ai genetisti di esaminare rapidamente un largo numero di embrioni, ciascuno con un gene differente disabilitato, in modo che la funzione normale di molti geni possa essere determinata piu' velocemente rispetto a quanto permettono di fare i metodi attuali.

Fonte: Aduc (13/06/2006)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: mutazioni, embrione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy