Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nasce a Milano la cittadella della ricerca dell'ospedale Humanitas

Laboratorio


Vi lavoreranno 300 scienziati di tutto il mondo e concentrerà gli studi per la lotta ai tumori e ai virus

A Sud di Milano nasce la cittadella della ricerca scientifica. Il centro, dell'ospedale Humanitas, sarà inaugurato oggi dal presidente Formigoni e da Luciano Bresciani, assessore alla Sanità. E' stata realizzata in tempi molto brevi (16 mesi) e con un investimento di 63 milioni di euro. La struttura è essenziale e rigorosa e la lingua che parleranno i ricercatori sarà inglese.
A guidare il centro sarà il professor Alberto Mantovani, direttore scientifico di fama internazionale e grande esperto in patologie autoimmuni e infiammazioni che sono la causa di parecchi tumori e di malattie che colpiscono cuore, cervello e apparato digestivo. L'obiettivo principale sarà quello di scoprire nuove terapie contro il cancro e attirare "cervelli" dall'estero, oltre a non far fuggire quelli italiani. La struttura affianca l'ospedale Humanitas, al quale sarà collegata tramite un sottopasso e ospiterà 300 giovani scienziati che lavoreranno in 30 laboratori molto attrezzati dal punto di vista tecnologico.
Conterrà anche una biblioteca interamente cablata aperta anche ai pazienti dell'ospedale, un auditorium di 500 posti, una grande hall con bar dove potranno riunirsi i ricercatori durante le pause e 14 aule che ospiteranno 440 studenti della facoltà di medicina dell'Università Statale. "L'Humanitas non è più solo un ospedale - ricorda Gianfelice Rocca, il presidente di questo istituto - qui la cura crea un circolo virtuoso con la didattica e la ricerca, completando un discorso di crescita, basato sulla qualità e l´innovazione". Alberto Mantovani spiega: "Abbiamo deciso di focalizzare i nostri sforzi sull'immunologia e l'infiammazione perché vogliamo fare massa critica su uno dei punti di eccellenza della ricerca italiana nel mondo. Questo settore è protagonista della rivoluzione biomedica che ha caratterizzato il passaggio dal vecchio al nuovo millennio e agire su questo fronte è importante perché può avere ricadute concrete nelle cure per i malati". Anche Armando Santoro, direttore delle ricerca clinica dell´Humanitas, condivide in pieno questo obiettivo.
Il 44% dei finanziamenti per il centro sono italiani, mentre il restante 56% arriva dall'estero. Più di 5 milioni di euro daranno lavoro a 300 scienziati di tutto il mondo. A tal proposito Mantovani ricorda che in Italia solo l'1% dei ricercatori è straniero, mentre in Paesi come la Spagna, il Belgio e la Gran Bretagna arrivano al 10%. Mentre nella nuova cittadella il 20% dei ricercatori arriveranno da Canada, Gran Bretagna, Sud America, India e Cuba.

Redazione MolecularLab.it (29/05/2007)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: Humanitas, ricerca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy