Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Rischio di infarto maggiore per chi ha troppi globuli bianchi

Globuli rossi, bianchi e piastrine


Uno studio su pazienti policitemici ha indicato che molti leucociti corrispondono ad un rischio elevato di infarto

Un ampio studio italiano condotto da ricercatori dell'Università Cattolica di Roma, dell'Istituto Mario Negri di S. Maria Imbaro e degli Ospedali Riuniti di Bergamo guidati dal prof. Raffaele Landolfi, ordinario di Medicina interna all'Università Cattolica di Roma, sembra dimostrare che un numero elevato di globuli bianchi nel sangue indicano un rischio maggiore di essere colpiti da infarto. Lo studio è stato condotto su un gruppo di pazienti affetti da policitemia vera. La policitemia vera (anche conosciuta come malattia di Vaquez) è una malattia del sangue causata da un errato funzionamento delle cellule staminali emopoietiche del midollo osseo, cioè di quelle cellule adibite alla produzione di tutti le cellule ematiche: eritrociti, piastrine e globuli bianchi. Nei pazienti con questa malattia si osservano un'eccessiva quantità di tutte le linee cellulari e questo causa una maggiore viscosità del sangue.
La policitemia vera colpisce più uomini che donne e progredisce molto lentamente, tanto che spesso i pazienti per molti anni non hanno nessun sintomo. Questi pazienti hanno un elevato rischio di trombosi, a causa dell'alta viscosità ematica, che, a loro volta, causano ischemie e infarti che costituiscono la principale causa di decesso per questa malattia.

"In questo studio - spiega Landolfi - abbiamo valorizzato un parametro che spesso viene trascurato. Di solito per valutare il rischio di trombosi si tiene conto dell' età e di eventuali precedenti di trombosi del paziente: fattori che naturalmente sono molto importanti. Noi però abbiamo valutato e anche il ruolo dei globuli bianchi". E' da ricordare che esistono anche altri gravi fattori di rischio come, ad esempio, il fumo.
Il team di Landolfi ha utilizzato il database ECLAP (European Collaboration on Low-dose Aspirin in Polycythemia Vera) per studiare il rischio di trombosi in circa 1600 pazienti per alcuni anni. Così è stato scoperto che i pazienti con una concentrazione di globuli bianchi superiore a 15.000 per microlitro avevano un rischio molto superiore di avere un infarto cardiaco.
E' interessante sottolineare che il numero dei globuli bianchi sembra influenzare il rischio di infarto non solo nei policitemici, anche se in questi ultimi la correlazione è più evidente e può essere dimostrata già su mille persone, mentre per dimostrare la correlazione nella popolazione generale è necessario studiare campioni di popolazione molto più estesi. Questo forse dipende dal fatto che la gamma di concentrazione di globuli bianchi nei policitemici è molto più ampia (da 6 a 30mila globuli bianchi) che nella popolazione non policitemica in cui raramente si superano i 9mila. Questo studio è molto importante perchè può condurre all'individuazione di indicatori affidabili per valutare il rischio di infarto e inoltre apre la strada ad una nuova strategia terapeutica per diminuire il rischio, cioè cercare di diminuire il numero di globuli bianchi. Per fare ciò potrebbe essere impiegata l'idrossiurea, un farmaco già utilizzato nei pazienti policitemici, per ridurre la concentrazione dei globuli bianchi in pazienti a rischio sia policitemici, sia non policitemici.
I risultati del lavoro italiano sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale di ematologia, "Blood".


Redazione MolecularLab.it (01/06/2007)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: globuli, infarto, policitemia, ECLAP
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy