Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Allo studio nuova molecola per la terapia dell'osteoartrite

Mani anziane


MEN 16132 agisce come antagonista della bradichinina, un potente fattore di infiammazione e attivatore del dolore

Dopo molti anni di ricerca, è stata annunciata l'inizio dell'attività di sviluppo di una nuova molecola per la terapia dell'osteoartrite. L'osteoartrite è una patologia degenerativa cronica delle articolazioni che causa la progressiva distruzione della cartilagine e ipertrofia dell'osso sottostante. E' la più comune tra le malattie articolari non post-traumatiche. I primi sintomi appaiono fra i 40 e 50 anni ed è presente praticamente in tutta la popolazione da 80 anni in su. Per i pazienti meno anziani, vi è una prevalenza nelle donne. I sintomi caratteristici sono il dolore, aggravato o scatenato dal movimento, e la rigidità articolare che limitano la capacità di movimento con un impatto negativo sulla capacità lavorativa e qualità della vita. L'impatto socio-economico dell'osteoartrite nella popolazione è molto pesante e colpisce, in Italia, 5 milioni di persone, cioè quasi il 10% della popolazione. Secondo dati del 2003 il costo annuo dell'artrite nel nostro Paese ammonata a 13.000 miliardi delle vecchie lire di cui 11.000 miliardi per indennizzi di assegni di invalidità, 944 miliardi per prestazioni ambulatoriali, 859 per farmaci, 686 per indennità di malattie e 244 per ricoveri ospedalieri.
Inoltre circa il 65% dei pazienti ha meno di 65 anni e quindi fa parte della popolazione potenzialmente attiva sul mercato del lavoro. Attualmente le terapie si basano sull'uso di farmaci antinfiammatori, dei coxib e degli steroidi ma hanno molti effetti collaterali, soprattutto nei pazienti anziani.
Questa ricerca è stata condotta da sette ricercatori toscani (Valentina Fedi, Alessandro Giolitti, Sandro Giuliani, Carlo Alberto Maggi, Stefania Meini, Laura Quartara e Claudio Valenti) del centro di ricerche di Firenze del Gruppo Menarini. I ricercatori Menarini sono già conosciuti a livello mondiale per la ricerca nell'ambito dei peptidi e per l'importanza delle loro scoperte. Carlo Alberto Maggi, Direttore della Ricerca del Gruppo Menarini commenta:
"Ci attendiamo che MEN 16132, riesca a procurare un potente e duraturo effetto analgesico oltre che ricostitutivo del tessuto, nei pazienti affetti da osteoartrite, in modo da migliorarne la qualità della vita e le possibilità lavorative." "La nuova molecola è stata ottenuta grazie all'integrazione delle classiche metodologie farmacologiche con le più recenti tecniche di biologia e modellistica molecolare" - spiega Maggi. MEN 16132 agisce come antagonista della bradichinina che ha gioca un ruolo rilevante nello sviluppo della malattia. La bradichinina è uno dei più potenti fattori di causa dell'infiammazione ed è anche un potentissimo attivatore del dolore.
Marco Matucci Cerinic, Ordinario di Reumatologia della Università di Firenze, ha dichiarato che la molecola rappresenta una novità assoluta nel panorama della farmacopea dedicata al trattamento dell'osteoartrite. "Infatti l'uso intrarticolare del prodotto può permettere un'azione diretta sulla cartilagine proteggendola anche dai fattori proinfiammatori abitualmente scatenati dall'incremento dei livelli delle bradichinine nelle articolazioni colpite."

Redazione MolecularLab.it (01/06/2007)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: osteoartrite, MEN 16132, bradichinina, infiammazione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy