Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Allo studio nuova molecola contro il cancro al seno

Auto palpazione seno


Il lapatinib si è rivelato efficace anche contro le forme avanzate metastatiche; l'Italia guiderà le nuove ricerche europee

C'è una nuova speranza per i casi di tumore al seno che hanno sviluppato metastasi. La nuova molecola si chiama lapatinib ed è stata sviluppata dall'azienda Glaxosmithkline, ha un peso molecolare ridotto e per ora ha dimostrato di essere efficace nel contrastare lo sviluppo delle metastasi anche cerebrali nelle donne malate. Il bersaglio del lapatinib è il recettore Her2, già noto per avere un ruolo nel processo di formazione del tumore, che è piuttosto aggressivo a causa dell'iperattività di questo recettore. E' positivo a Her2 circa un cancro al seno su quattro. I risultati ottenuti in due studi, sono stati presentati a Chicago, al congresso dell'American Society of Clinical Oncology (Asco). Il primo studio ha dimostrato l'efficacia della molecola nel trattamento dei tumori metastatici della mammella più gravi (Her2 positivi) in associazione con la chemioterapia. La ricerca ha coinvolto 24 Paesi tra cui l'Italia, arruolando 580 donne con malattia avanzata e ha ottenuto come risultato l'aumento della sopravvivenza senza progressione del tumore e una significativa risposta al trattamento.
La sopravvivenza media delle donne trattate con la molecola e la chemioterapia è stata di 24 mesi, contro i 19 mesi del gruppo trattato con la sola chemioterapia.
Il secondo invece riguarda il trattamento su 241 donne con metastasi al cervello da tumore al seno in fase avanzata per le quali finora non esisteva nessun trattamento efficace. Solo una donna su cinque sopravvive ad un anno. Il risultato mostra che il lapatinib riduce le metastasi nel 19% delle pazienti ma l'effetto positivo sale al 40% se si abbina anche la chemioterapia. "I dati dimostrano il grande potenziale di questo farmaco - ha affermato Paolo Paoletti, vicepresidente del centro di oncologia medica di Glaxosmithkline - e il nostro impegno è quello di identificare nuove categorie di donne che possono rispondere positivamente a questo farmaco innovativo".
Presto inizieranno due nuovi studi internazionali che coinvolgeranno 25 centri europei, dureranno due anni e saranno coordinati dall'Università di Modena e Reggio Emilia, dal dipartimento di oncologia ed ematologia dell'ospedale universitario di Modena. Si testerà la nuova molecola per la prima volta su pazienti come trattamento del cancro al seno in fase precoce, subito dopo l'intervento chirurgico. Nella ricerca, guidata dal team italiano, il tessuto tumorale delle donne che prenderanno parte alla sperimentazione, sarà sottoposto a complesse e sofisticate analisi molecolari. L'obbiettivo è quello di individuare le caratteristiche biologiche che predicono la risposta alle terapie. Si studieranno le variazioni indotte dal farmaco nelle cellule e quali di queste modificazioni producono un'efficacia a livello clinico.

Redazione MolecularLab.it (05/06/2007)
Pubblicato in Cancro & tumori
Tag: lapatinib, Her2, metastasi, seno
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy