Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Microsfere pulsanti create a partire da staminali adulte riparano il cuore

Cuore


Si creano a partire da staminali isolate da cuori infartuati e si reimpiantano nel cuore del paziente stesso migliorandone le condizioni cliniche

Un nuova applicazione per le cellule staminali. Si possono creare delle microscopiche "sfere" pulsanti a partire da cellule staminali adulte isolate dal cuore di un paziente colpito da infarto e reimpiantarle nel cuore del paziente stesso, facendo migliorare le sue condizioni cliniche. Queste microsfere sono capaci di contrarsi e sono quindi funzionali. Per crearle è necessario prelevare delle staminali dal cuore infartuato tramite una biopsia cardiaca nella zona perinecrotica e poi si deve procedere con l'espansione delle staminali in vitro per poi procedere alla creazione delle sferette. In seguito le microsfere vengono impiantate nel cuore del paziente tramite un catetere (chiamato cardiofix") sviluppato a Parigi anche grazie alla collaborazione con ricercatori italiani. Durante gli esperimenti, si è osservato un miglioramento clinico dei pazienti sottoposti a questa innovativa tecnica.
Questa tecnica è già stata sperimentata all'estero, ad esempio all'ospedale Pompidou alle porte di Parigi.
Ora di questa tecnica ne parla Luigi Frati, Pro-Rettore Vicario dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza e preside della Facoltà di Medicina, nel corso del convegno 'Le cellule staminali in Italia: la ricerca, la clinica, la comunicazione' tenutosi all'Istituto di Genetica. Secondo il professore questa nuova tecnica potrebbe essere praticata nella Cell Factory del Policlinico ma prima è necessario aspettare delle revisioni al regolamento sull'uso delle staminali, che al momento lo vieterebbero. "Al Policlinico dell'ateneo romano c'è una Cell Factory, situata all'ultimo piano di Patologia Generale - spiega Frati - che per molti esperimenti è fermo da un anno e mezzo in attesa delle autorizzazioni''. Frati sottolinea che questo è un problema comune a tutto il Paese e l'AIFA sta attualmente lavorando alla revisione dei regolamenti. La speranza dell'esperto è quella di ottenere l'autorizzazione, nel giro di sei mesi, l'autorizzazione per procedere all'espansione delle cellule staminali. Ad oggi, la Cell Factory dell'ateneo utilizza le staminali in molti ambiti, soprattutto nella creazione di epiteli e mucose per applicazioni cliniche, ma per allargare l'utilizzo delle staminali serve l'autorizzazione ad espanderle. E una delle applicazioni che diventerebbe possibile, è proprio quella delle microsfere contrattili.
Paolo Bianco, dell'Università La Sapienza/Fondazione Parco Biomedico San Raffaele di Roma, sottolinea che questa è una delle possibili applicazioni delle staminali ma sottolinea che spesso notizie portatrici di grandi speranze di rivelano spesso sbagliate o non riproducibili.


Redazione MolecularLab.it (18/06/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali, infarto, ictus, cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy