Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Cellule staminali per riparare il cuore prelevate dal paziente stesso

Cellule


Nell'ambito di una sperimentazione unica al mondo nel suo genere, alcuni chirurghi del Regno Unito intendono utilizzare le cellule staminali prelevate dal midollo spinale dei pazienti per riparare

Nell'ambito di una sperimentazione unica al mondo nel suo genere, alcuni chirurghi del Regno Unito intendono utilizzare le cellule staminali prelevate dal midollo spinale dei pazienti per riparare i danni provocati da infarti.

Quando si è colpiti da infarto, l'afflusso di sangue ad una parte del muscolo cardiaco si interrompe, generalmente a causa di un'ostruzione delle arterie dovuta a sostanze grasse. Le cellule della parte del cuore colpita muoiono, lasciando una cicatrice e riducendo la capacità del cuore di pompare sangue in tutto il corpo.

Attualmente vengono effettuati interventi chirurgici per l'impianto di bypass coronarici o di angioplastica per ripristinare il flusso di sangue verso il muscolo cardiaco, tuttavia queste tecniche non ripristinano il funzionamento dell'area danneggiata.

«Le attuali cure mirano a tenere in vita il paziente con un cuore meno efficiente rispetto al periodo precedente all'infarto», ha commentato il dott.
Raimondo Ascione, consulente cardiochirurgo presso l'Università di Bristol. «La terapia con cellule staminali mira a riparare il cuore danneggiato, in quanto può sostituire il tessuto danneggiato».

Nel corso della sperimentazione sarà effettuato un prelievo di midollo osseo in 60 pazienti che saranno poi sottoposti a impianto di bypass coronarico. Durante l'intervento, i cardiochirurghi utilizzeranno una tecnica provata e collaudata per iniettare nel cuore del paziente le cellule staminali provenienti dal midollo osseo. Per verificare l'efficacia della terapia, le cellule staminali saranno iniettate solo a metà dei pazienti, mentre all'altra metà sarà iniettata una dose di placebo. Né il paziente né il chirurgo sapranno chi ha ricevuto le cellule staminali e chi ha ricevuto la dose di placebo.

«Abbiamo scelto di utilizzare un tipo di cellula staminale molto promettente, selezionata dal midollo spinale del paziente stesso», ha affermato il dott. Ascione. «Questo approccio garantisce l'assenza di rischi di rigetto o di infezione e inoltre aggira i problemi etici che insorgerebbero utilizzando cellule staminali prelevate da tessuti embrionali o fetali.»

«Speriamo che questo interessante progetto di Bristol fornisca informazioni utili ad avvicinarci ulteriormente al giorno in cui l'utilizzo delle cellule staminali per riparare cuori danneggiati sarà di routine», ha aggiunto il professor Jeremy Pearson della British Heart Foundation che finanzia la ricerca.




Fonte: Cordis (27/06/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali, midollo, infarto, cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy