Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La conservazione delle staminali del cordone ombelicale

Cordone ombelicale


In Italia è ammessa solo il prelievo e la conservazione in banche pubbliche ma solo il 10% dei cordoni viene raccolto

In Italia è vietata la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale per uso autologo ma sempre più genitori desiderano conservare le preziose cellule per garantire al nascituro una possibilità di cura, in caso di futura malattia. Ad oggi nel nostro Paese è ammessa solamente la conservazione in banche pubbliche ma solo il 10% dei cordoni ombelicali viene raccolto, gli altri vengono buttati tra i rifiuti. Oggi i genitori che intendono fare conservare le cellule staminali in una banca privata all'estero, possono farlo richiedendo un'autorizzazione al Centro Nazionale Trapianti. Il professor Zinno, docente di immunoematologia all'Università Tor Vergata di Roma, spiega: 'Il prelievo delle staminali non comporta nessuno rischio né per il bimbo né per la madre e può essere fatto sia in caso di parto naturale che in caso di cesareo.
Dopo il taglio del cordone, si incannula la vena ombelicale e si raccoglie il contenuto in una sacca sterile apposita. Se la madre decide di conservare le cellule per uso autologo (per il bambino o per i consanguinei), la sacca è inviata all'estero.' La sacca deve arrivare alla banca entro 36-48 ore dal prelievo e deve essere trasportata ad una temperatura stabile. Una volta raggiunta la banca, il campione è sottoposto a controlli anti-virali e anti-batteriologici e poi viene crioconservato in speciali contenitori a -190°C in azoto liquido. Sono molti i vantaggi della conservazione delle staminali del midollo: la possibilità di avere a disposizione, in futuro, delle cellule staminali perfettamente compatibili in quanto prelevate dallo stesso donatore su cui saranno utilizzate e quindi si evitano i problemi di rigetto. Inoltre hanno il 25% di probabilità di essere compatibili con consanguinei. Zinno ha continuato: 'Le staminali del cordone sono simili a quelle del midollo osseo, producono globuli bianchi, rossi e piastrine e sono utili per autotrapianti in caso di malattie oncologiche del sangue, come linfomi e leucemie. Inoltre sono utili per ricostruire tessuti e organi (retina, pelle, ecc.) e ultimamente si utilizzano anche per la cura di alcune patologie cardiologiche e, per il futuro, la speranza è che possano curare malattie come l'Alzheimer, il Parkinson e il diabete giovanile'.

Redazione MolecularLab.it (05/10/2007)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: banca, cordone ombelicale, staminali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy