Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Esperti mettono in guardia su un'epidemia nascosta di epatite C

Virus Epatite C


Secondo una relazione dell'EHRN solo il 10-40% dei portatori del virus dell'epatite C è consapevole di essere infetti, è necessario maggiore attenzione per diagnosi e cure

La rete EHRN (Eurasian Harm Reduction Network, in precedenza denominata CEEHRN - Central and Eastern European Harm Reduction Network) ha messo in guardia contro un'epidemia nascosta di epatite C. Secondo una relazione dell'EHRN, pubblicata il 1° ottobre, in occasione della Giornata mondiale dell'epatite (WHAD), solo tra il 10% e il 40% dei portatori del virus dell'epatite C (HCV) in Europa sono consapevoli della loro infezione.

La relazione sintetizza i dati provenienti da 17 paesi europei. Le cifre indicano che il livello di conoscenza dell'infezione, che può causare seri danni al fegato e rivelarsi persino fatale, è basso indipendentemente dal paese. Secondo la rete EHRN, questo è dovuto in parte alla mancanza di interesse su tale tema a livello nazionale, alla mancanza di consapevolezza sull'HCV a livello statale e nella società oppure alla carenza di test accessibili e di attività di segnalazione e di monitoraggio adeguate. La rete invita i responsabili politici e le autorità sanitarie a compiere uno sforzo a livello europeo teso a garantire la diagnosi precoce dell'HCV, nonché misure efficaci di prevenzione dell'infezione e di cura delle persone infette.

Secondo l'Istituto Roberto Koch tedesco, sono stati segnalati nel paese circa 50 000 casi di HCV. Le stime, tuttavia, sono di 10 volte superiori; ciò significa che circa 450 000 persone potrebbero non essere a conoscenza della loro infezione. Le autorità sanitarie polacche sono a conoscenza di circa 20 000 casi, ma sostengono che circa 730 000 casi non siano ancora stati diagnosticati. In alcune regioni della Polonia, i tassi di infezione da HCV potrebbero aggirarsi sul 15%. Secondo alcune stime, in Francia potrebbero essere infette circa 365 000 persone.
Il 56% circa delle infezioni è stato identificato prima del 2005. Il resto, finora, non è ancora stato diagnosticato.

Sebbene tra il 20%e il 90% dei nuovi casi di HCV venga registrato tra i consumatori di stupefacenti per via parenterale, anche la popolazione comune ne è affetta. La diffusione del virus varia notevolmente, dallo 0,5% nel Nord Europa al 2% nei paesi mediterranei. Le cause d'infezione da HCV comprendono:

- tatuaggi o piercing sul corpo;
- condivisione di spazzolini da denti o rasoi;
- trasfusioni di sangue effettuate prima dell'introduzione dei test di screening (nella maggior parte dei paesi prima del 1992);
- condivisione di materiale per iniettare droga o di cannucce per la cocaina;
- interventi chirurgici od odontoiatrici nei paesi in cui le attrezzature non vengono adeguatamente sterilizzate;
- ferite da puntura d'ago (soprattutto per gli operatori sanitari e di pronto soccorso).

I sintomi sono tendenzialmente aspecifici e comprendono affaticamento, perdita dell'appetito, dolori muscolari e alle articolazioni. Nelle persone affette da epatite C cronica possono non manifestarsi sintomi. Benché non esista un vaccino contro il virus dell'epatite di tipo C, sono tuttavia disponibili trattamenti efficaci e alcune persone possono addirittura guarire.

L'HCV è quasi 10 volte più infettivo del virus dell'immmunodeficienza umana (HIV). Pertanto, esso richiede una minore esposizione per raggiungere una diffusione elevata. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), in tutto il mondo 53 700 decessi sono direttamente imputabili ogni anno all'epatite C. Tuttavia, la relazione attuale dell'EHRN suggerisce che, insieme ai decessi dovuti al cancro al fegato e alla cirrosi da HCV, i decessi dovuti all'epatite potrebbero essere superiori a 500 000 l'anno.

«Senza una maggiore consapevolezza e maggiori controlli in Europa, i casi di infezione e di morte da HCV continuano e continueranno a crescere nei prossimi decenni», ha dichiarato Jeffrey Lazarus dell'OMS.

L'EHRN stima che «i ritardi nella prevenzione di nuove infezioni da HCV nei 15 paesi dell'Europa occidentale nella sola UE, porteranno a un aumento dei costi per le cure di 1,4 Mrd EUR ogni anno».

È necessario un maggiore impegno da parte dei responsabili politici, dei funzionari e degli operatori sanitari per sensibilizzare il pubblico sull'HCV e facilitare e migliorare la diagnosi precoce nella popolazione generale e fra i gruppi ad alto rischio, come quello dei tossicodipendenti, ha dichiarato l'EHRN. L'organizzazione invita altresì a un miglioramento dei servizi diagnostici. «La disponibilità di test gratuiti è fondamentale per prevenire ulteriori infezioni», sostengono gli esperti.

Inoltre, i diversi sistemi e le diverse pratiche di segnalazione dei paesi europei rendono difficile un confronto dei dati, sempre che i dati vengano forniti dai governi nazionali. Per questo motivo l'EHRN ritiene necessario che venga adottata a livello europeo una «definizione dei casi dell'epatite C».

«Ci appelliamo all'UE e ai governi nazionali affinché riconoscano con urgenza nell'epatite C una grave minaccia per la salute pubblica», ha dichiarato Nadine Piorkowsky, presidente dell'ELPA (European Liver Patient Association).



Fonte: Cordis (05/10/2007)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: HCV, epatite C, fegato
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy