Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Studio rivela che i rumori della notte fanno aumentare la pressione del sangue

Pressione arteriosa


I rumori della notte possono causare l'aumento della pressione sanguigna di una persona, senza necessariamente svegliarla

I rumori della notte, quali il boato degli aeroplani o il fragore del traffico stradale possono causare l'aumento della pressione sanguigna di una persona, senza necessariamente svegliarla. Questa è la conclusione di un nuovo studio condotto nell'ambito del progetto finanziato dall'UE HYENA («Hypertension and exposure to noise near airports», Ipertensione ed esposizione ai rumori in prossimità degli aeroporti), che è stato appena pubblicato sulla rivista «European Heart Journal». I risultati dello studio mettono in luce la necessità di ridurre i livelli di rumore provenienti dagli aeroplani per proteggere la salute delle persone che vivono vicino agli aeroporti.

L'Organizzazione mondiale della sanità considera alta pressione sanguigna (anche conosciuta con il nome di «ipertensione») un valore di 140/90 mmHg o superiore. Chi ne soffre corre un maggiore rischio di sviluppare malattie cardiache, infarti, malattie renali e demenza.

Il disturbo causato dai rumori durante il sonno è stato riconosciuto come uno degli aspetti più dannosi dell'esposizione ai rumori ambientali per la nostra salute. Gli studi condotti nei laboratori del sonno hanno dimostrato che i rumori possono influire sia sulla pressione sanguigna, sia sulla frequenza cardiaca. Tuttavia, finora, pochi studi hanno esaminato questo effetto al di fuori dei laboratori.

In quest'ultimo lavoro di ricerca gli scienziati hanno monitorato la pressione del sangue di 140 volontari che dormivano nelle loro abitazioni, vicino a quattro principali aeroporti europei: Heathrow (Londra, Regno Unito), Malpensa (Milano), Atene (Grecia) e Arlanda (Stoccolma, Svezia).
I livelli di rumore nella camera da letto sono stati misurati digitalmente e la pressione sanguigna dei volontari è stata presa automaticamente ogni 15 minuti.

I risultati hanno rivelato che la pressione sanguigna aumentava notevolmente in seguito al verificarsi di un rumore più forte di 35 decibel, anche se il volontario rimaneva addormentato e non era conscio del disturbo. In media, i rumori provenienti dagli aeroplani causavano un aumento della pressione sanguigna sistolica (contrazione del cuore) di 6,2 mmHg e della pressione sanguigna diastolica (rilassamento del cuore) di 7,4 mmHg.

I rumori più forti causavano maggiori aumenti della pressione sanguigna: per ogni 5 decibel di aumento del rumore di un aeroplano, la pressione sanguigna sistolica aumentava in media di 0,66 mmHg.

Risultati analoghi sono stati osservati per altre fonti di rumore come il traffico stradale. Essi hanno mostrato che è il volume del rumore, e non la sua origine, a determinare l'effetto sulla pressione sanguigna.

«Sappiamo che il rumore del traffico aereo può essere causa di irritazione, ma la nostra ricerca dimostra che può anche danneggiare la salute delle persone, fattore particolarmente significativo alla luce dei piani di espansione degli aeroporti internazionali», ha commentato il dott. Lars Jarup dell'Imperial College di Londra, uno degli autori dello studio. «I nostri studi mostrano che il rumore notturno degli aerei possono influire istantaneamente sulla pressione sanguigna ed accrescere il rischio di ipertensione. È chiaro che devono essere adottate misure adeguate per ridurre i livelli di rumore degli aerei, in particolare di notte, se si vuole proteggere la salute delle persone che vivono vicino agli aeroporti».

Precedenti ricerche del consorzio HYENA hanno rivelato che le persone che hanno vissuto nei pressi di un aeroporto internazionale per almeno cinque anni hanno maggiori probabilità di sviluppare l'ipertensione rispetto a chi vive in zone più tranquille. Gli scienziati ora intendono studiare se l'esposizione combinata al rumore e all'inquinamento atmosferico aumenti il rischio di malattie cardiache.

Il progetto HYENA è stato finanziato nell'ambito dell'area tematica «Qualità della vita e gestione delle risorse biologiche» del Quinto programma quadro (5°PQ).

Fonte: Cordis (20/02/2008)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: HYENA, pressione, rumori, 5PQ
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy