Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Molte scienziate sono d'accordo sul fatto che la ricerca sia in mano agli uomini

Ricercatrice sotto cappa


Secondo un sondaggio il numeo delle donne nella ricerca è aumentato ma hanno stipendi più bassi e meno probabilità di fare carriera

Un sondaggio co-finanziato dalla Commissione europea mostra come la parità tra i sessi nella ricerca scientifica non sia ancora stata raggiunta. Il rapporto è stato pubblicato sulla rivista dell'Organizzazione europea di biologia molecolare (EMBO).

Il sondaggio "Gender and science", condotto dalla rete di eccellenza EADGENE e dal progetto SABRE, si basa su dati raccolti attraverso un questionario online a scelta multipla. Al sondaggio hanno partecipato 143 soggetti.

I dati rivelano che sebbene il numero di donne nella ricerca sia aumentato negli ultimi anni, le donne sono ancora maggiormente rappresentate in alcuni campi e meno in altri. Inoltre, percepiscono stipendi più bassi e hanno meno probabilità di ottenere un contratto permanente o di fare carriera raggiungendo posizioni influenti: i dati mostrano come all'83.6% degli uomini impiegati a tempo indeterminato corrisponde solamente il 56% delle donne.

A quanto sembra, la discriminazione che le donne subiscono è duplice, ovvero è sia orizzontale che verticale: Da una parte, il numero di donne è maggiore in campi come la biologia e la medicina, mentre sono scarsamente rappresentate in altri settori di ricerca. Dall'altra parte, il cosiddetto soffitto di vetro impedisce a molte scienziate di salire oltre un certo livello, dove la maggior parte delle posizioni sono occupate da uomini.
Tutto ciò accade nonostante la proporzione di uomini e donne sia abbastanza equilibrata all'inizio della carriera scientifica.

Secondo il sondaggio, le ragioni della disparità che si verifica in un secondo momento della vita professionale sono un pò meno chiare. In ogni caso, i ricercatori uomini sembrano percepire la disuguaglianza fra i sessi in modo diverso rispetto alle loro colleghe: il 76.6% delle donne è d'accordo sul fatto che "la ricerca è in mano agli uomini", ma soltanto il 47.3% degli uomini giudica la situazione allo stesso modo.

Per di più, il 75% delle donne che hanno preso parte al sondaggio pensa che i compiti amministrativi e subordinati siano assegnati più frequentemente alle donne, contro il 33% degli uomini. Allo stesso tempo, il 57.4% delle donne pensa che alle ricercatrici donne manchi il comportamento competitivo necessario per raggiungere posizioni più importanti. Soltanto il 27.3% degli uomini intervistati è d'accordo.

"I risultati confermano che molte donne partecipano più attivamente all'inizio della loro carriera scientifica, mentre le loro ambizioni lavorative si riducono dopo aver avuto bambini," ha detto Simona Palermo, ricercatrice presso il Parco Tecnologico Pagano di Lodi, in Italia. "Anche oggi, sette ricercatrici donne su dieci e sei ricercatori uomini su dieci pensano che sia molto difficile conciliare una carriera scientifica con la cura dei bambini."

Sia la rete EADGENE ("Rete di eccellenza europea per la genomica delle malattie animali per la salute animale e la sicurezza alimentare") che il progetto SABRE ("Genomica all'avanguardia per allevamenti sostenibili") sono finanziati nell'ambito del sesto Programma quadro dell'UE (6°PQ).

Sia l'EADGENE che il SABRE raggiungono e superano il 40% di partecipanti donne, la quota raccomandata dalla Commissione europea. Anche in questi progetti esemplari però, secondo il sondaggio, ci sono meno donne tra gli scienziati esperti che tra i ricercatori alle prime armi. Per controbilanciare questo effetto, i due progetti hanno (tra le altre cose) introdotto un programma di mentoring per andare incontro alle necessità e alle aspettative delle scienziate. Inoltre, hanno organizzato un evento per mettere in luce gli ostacoli che ancora intralciano l'avanzamento di carriera delle donne nella scienza.



Fonte: Cordis (13/06/2008)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: donne, pari opportunita, ricerca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy