Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

All'Istituto Mario Negri di Bergamo si studiano le staminali antirigetto

Cellule staminali


Cellule staminali mesenchimali autologhe impiantate nel paziente insieme al nuovo organo, sembrano diminuire il rischio di rigetto

All'Istituto Mario Negri di Bergamo si sta conducendo un progetto europeo che ha come oggetto il potenziale antirigetto delle cellule staminali. I ricercatori dell'Istituto seguiranno un protocollo di ricerca autorizzato dall'Istituto Superiore di Sanità e dall'Agenzia italiana del farmaco. Le cellule staminali autologhe, prelevate dal midollo osseo del paziente sottoposto a trapianto e impiantate insieme al nuovo organo, sembrano diminuire il rischio di una reazione immunitaria post-trapianto. Questa terapia sembra dunque poter risolvere il grosso problema del rigetto dell'organo trapiantato.
Il progetto europeo vede al centro l'Istituto di Bergamo, con la collaborazione del Laboratorio di terapia cellulare “G. Lanzani” e ospedali Riuniti.
La ricerca sarà presentata, in questi giorni, a Ranica (Bergamo) presso il Centro di ricerche cliniche “Aldo e Cele Dacco”, dove interverrà tra gli altri Ton Rabelink, il coordinatore di tutti i gruppi europei interessati all'impiego di staminali in medicina riparativa e dei trapianti nonché direttore del Dipartimento di Nefrologia e del Centro Einthoven di Medicina sperimentale vascolare e Diabete dell'Università di Medicina a Leiden (Olanda).

Parteciperanno all'incontro anche Paola Romagnani, docente di Nefrologia all'Università di Firenze, Martino Introna, responsabile del Laboratorio “G. Lanzani”, Alessandro Rambaldi, responsabile dell'Unità operativa di Ematologia, e Giuseppe Remuzzi, coordinatore delle ricerche del Mario Negri. In una nota dell'Istituto Mario Negri si legge: “Nell'ambito di una proposta della Comunità europea sull'impiego di cellule staminali per riparare organi e tessuti, Bergamo si candida a migliorare l'evoluzione a lungo termine del trapianto di organi mediante l'impiego di cellule prelevate dallo stesso donatore: cellule staminali dette mesenchimali, che promettono di modulare il sistema immunitario del ricevente”.
Attualmente il rigetto è la causa più frequente di fallimento nei trapianti di rene e per questo lo scopo principale della medicina dei trapianti è scoprire e mettere a punto nuove terapie che inducano tolleranza all'organo impiantato e che non abbiano effetti collaterali. Con le terapie farmacologiche antirigetto attuali circa il 50% dei reni trapiantati a dieci anni dall'intervento smette di funzionare. Questo avviene soprattutto a causa di un processo di rigetto cronico oppure a causa della tossicità della terapia immunosoppressiva. Lo scopo principale delle ricerche è quello di far sì che l'organismo ospite riconosca come proprio il rene trapiantato, evitando in questo modo la somministrazione di farmaci antirigetto. In questo modo non si agisce sul sistema immunitario del paziente e si fa sì che rimanga integro e attivo in modo da poter rispondere efficacemente agli agenti infettivi. Così il rischio di infezioni e tumori (più alto nei pazienti trapiantati) potrà essere ridotto a quello della popolazione sana.
E la nuova terapia cellulare basata sull'uso delle staminali ha come scopo proprio quello di indurre l'organismo a tollerare l'organo “estraneo”. I test su cavie di laboratorio hanno mostrato che le staminali mesenchimali inducono tolleranza negli animali sottoposti a trapianto di cuore e senza nessuna terapia antirigetto.


Redazione MolecularLab.it (17/06/2008)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: rigetto, mesenchimali, staminali, trapianti
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy