Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Sostituire frammenti di mascella con le staminali

Radiografia raggi X di una bocca


Le cellule staminali osse prelevate dalla cresta iliaca e impiantate in sede mascellare attuano la proliferazione di tessuto osseo rendendo possibile l'implantologia

Anche in Italia è ora possibile, grazie all'opera del dott.Luigi Montesani, sottoporsi ad un rivoluzionario intervento di chirurgia orale volto a ricostruire parti mascellari mancanti tramite l'innesto di cellule staminali adulte capaci di rigenerare il tessuto osseo dell'arcata dentaria e consentire quindi di inserire protesi dentarie anche in quei pazienti che fino ad oggi non avevano abbastanza osso per fissare l'impianto.
La procedura, che è praticata in regime ambulatoriale e in anestesia locale, messa a punto all'Università di Friburgo, consiste nel prelevare cellule mesenchimali dalla cresta iliaca posteriore con un ago puntato in anestesia locale e, dopo averle raccolte e concentrate con una speciale matrice, inserirle durante la stessa seduta nel difetto osseo.
L'inserimento di impianti e i metodi di aumento dell'osso rappresentano una priorità quando si tratta di riabilitare pazienti che non hanno più denti, quando è indispensabile disporre di una adeguata quantità di osso mascellare per poter inserire con successo protesi dentali osseointegrate.
Per produrre la quantità di osso necessaria a correggere il difetto le cellule staminali mesenchimali impiegano circa quattro mesi, dopo i quali gli impianti ossei possono essere inseriti stabilmente.
Dopo di cio servono altri quattro mesi per poter inserire i nuovi denti fissandoli alla mascella.
Utilizzando questa tecnica la quantità di osso che si ottiene è la stessa che si otterrebbe prelevando una stecca di osso da un'altra parte del corpo del paziente, cioè dalla mandibola, dall'anca o dal cranio con un intervento decisamente più traumatico. Per questo la nuova metodologia rappresenta una svolta nell'approccio di quei pazienti con danni alle arcate dentarie che finora non potevano impiantare protesi per insufficiente substrato osseo mascellare.

Redazione MolecularLab.it (12/02/2009)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: mascella, osso, staminali, bocca
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy