Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Una petizione contro gli OGM

Colza hybride Synergiy


Presentata una petizione con un milione di firme da tutta Europa per una moratorio sugli Ogm

Gli europei non vogliono gli Ogm. Questo secondo Greenpeace International che ha presentato in questi giorni una petizione, indirizzata alla Commissione Europea, con un milione di firme da tutta Europa, per dire "no" agli organismi geneticamente modificati. Anche la famosa multinazionale McDonald's ha aderito a questa proposta che presto potrebbe diventare la prima "legge di iniziativa popolare", formula istituita dallo scorso Trattato di Lisbona, entrato in vigore nel dicembre 2009.

Quello che Greenpeace chiede è "una moratoria sugli Ogm fino a quando tutti i problemi di ordine scientifico ed etico non saranno risolti e verrà istituito un ente scientifico etico ed indipendente per valutare l'impatto di queste colture". L'iter prevede che, una volta ricevute le firme, la Commissione Europea abbia 4 mesi di tempo per esaminare la proposta e prendere una decisione in merito. La posizione della Commissione Europea al momento è alquanto dubbia.
L'ultima legge in materia di Ogm emanata da Bruxelles risale allo scorso luglio e riguardava il diritto dei paesi membri di vietare le coltivazioni transgeniche sul proprio territorio.

Si ricordi però il caso della patata Amflora, che ha suscitato le ire da parte degli ambientalisti e delle associazioni dei consumatori e la cui coltivazione era stata autorizzata lo scorso marzo per l'alimentazione degli animali. Manca ancora una legislazione chiara per gli alimenti di origine animale che sono stati nutriti con mangimi Ogm sebbene i regolamenti dell'aprile 2004 abbiano introdotto l'obbligo di riportare in etichetta la dicitura"contiene ogm" se presenti ingredienti con più dello 0,9% di Ogm.

In Europa, non tutti gli stati membri sono contrari alle colture transgeniche. Secondo dati Greenpeace, sul territorio europeo ci sarebbero già 9500 ettari di territorio coltivato ad Ogm, di cui 76mila in Spagna, 6500 in Repubblica Ceca, 5 mila in Portogallo, 3200 in Romania, 3 mila in Polonia e 875 in Slovacchia.

L'Italia ha già da tempo dichiarato la sua posizione di contrarietà agli Ogm.La legge 212 del 2001 stabilisce che si possono piantare gli Ogm solo con una "specifica autorizzazione in assenza della quale è previsto l'arresto da 6 mesi a 3 anni e fino a 51 mila euro di multa".

Federica Ferrario, responsabile campagna Ogm di Greenpeace Italia, ha dichiarato in merito alla vicenda:"Il forte sostegno a questa iniziativa conferma che gli europei vogliono una moratoria sugli Ogm. La commissione Europea deve prendere sul serio le richieste avanzate e smettere di promuovere gli Ogm".E continua:"La buona notizia è che le Regioni all'unanimità hanno recentemente annunciato in Commissione il loro compatto no alle coltivazioni Ogm".

Redazione MolecularLab.it (10/11/2010)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: ogm, petizione, moratoria
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy