Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Identificati in zanzare geni killer parassita


Modificare il sistema immunitario della zanzara che trasmette la malaria, potrebbe essere una strada da seguire per evitare il contagio alluomo. E la conclusione dei ricercatori dellEuropean Molecu

Modificare il sistema immunitario della zanzara che trasmette la malaria, potrebbe essere una strada da seguire per evitare il contagio all'uomo. E' la conclusione dei ricercatori dell'European Molecular Biology Laboratory, in due studi pubblicati su 'Cell' e su 'Science'. Gli scienziati hanno identificato quattro proteine 'chiave' prodotte dalla zanzara anofele: due uccidono il parassita responsabile della malaria, due lo proteggono. Le proteine potrebbero essere modificate per 'annientare' il parassita. La ricerca, condotta da due diverse equipe del laboratorio tedesco, si e' concentrata su un tipo di insetto (Amopheles gambie) responsabile della trasmissione della gran parte dei casi di malaria in Africa.
In particolare, il primo studio ha individuato le due proteine (CTL4 e CTLMA2) che sembrano proteggere il Plasmodio mentre vive e si riproduce nella zanzara. 'Spegnendo' i geni che producono queste proteine, l'insetto distrugge il 97% dei parassiti presenti nel suo organismo. Le due proteine identificate nel secondo studio hanno l'effetto opposto, anche se non sempre lavorano al meglio. ''Gli insetti che trasmettono la malaria - sottolinea Fotis Kafatos, direttore generale dell'Embl - sono un obiettivo importante nella lotta alla malattia, anche se gli studi si concentrano di piu' sugli effetti del Plasmodio nell'uomo. Queste ricerche mostrano per la prima volta il potere del sistema immunitario dell'anofele e ci indicano la strada per intervenire prima che la malaria sia trasmessa all'uomo''. Ma come modificare il sistema immunitario di tutte le zanzare in circolazione? ''Si potrebbero - e' l'ipotesi illustrata da Mike Osta, che ha collaborato alla ricerca, alla Bbc online - creare insetti geneticamente modificati e poi rilasciarli nell'ambiente, con la speranza che diffondano i loro geni''.

Fonte: Adnkronos (29/03/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: malaria, zanzar, insett
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy