Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Approvato il decreto sugli Ogm


Trovato laccordo sulla legge che disciplina la coesistenza fra agricoltura tradizionale e geneticam

Le Regioni dovranno stilare i piani entro la fine del 2005: Soddisfatti gli ambientalisti, critiche le aziende biotech.
Il Consiglio dei ministri, con il voto contrario del ministro Castelli ('La Lega Ŕ per vietare gli ogm' ha spiegato il ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno) ha approvato il decreto sulla coesistenza tra gli organismi geneticamente modificati e le colture tradizionali e biologiche. La nuova normativa prevede una separazione fisica tra le culture transgeniche e quelle tradizionali, in modo' da evitare la presenza di ogni forma di presenza occasionale' di ogm. 'Finalmente ce l'abbiamo fatta'. Questo il primo commento del ministro per le Politiche Agricole. 'Alla fine abbiamo ottenuto un buon risultato'.

Tre sono le linee guida della nuova normativa. Primo: le colture ogm vanno praticate 'senza che l'esercizio di una di esse possa compromettere lo svolgimento delle altre'.
Secondo: la coesistenza deve essere realizzata in modo da tutelare 'le peculiaritÓ e le specificitÓ produttive' delle singole colture e in modo 'da evitare la presenza di ogni forma di presenza occasionale' di ogm. In altri termini, ci deve essere una separazione fisica, altrimenti le spore ogm 'contaminano' quelle tradizionali. Terzo: l'attuazione delle regole di coesistenza 'deve assicurare ai consumatori la reale possibilitÓ di scelta tra prodotti transgenici e non transgenici; pertanto le coltivazioni transgeniche sono praticate all'interno di filiere di produzione separate rispetto a quelle convenzionali e biologiche'.

Alemanno ha ringraziato il capo dello Stato per aver ottenuto il risultato dopo mesi di polemiche. Ha spiegato che l'ultima stesura del decreto differisce da quella precedente solo per 'precisazioni terminologiche e per una differenza sostanziale'. Che Ŕ quella giÓ anticipata: la data della fine della moratoria per i campi ogm.

'L'elemento nuovo- spiega Alemanno- Ŕ che le Regioni hanno un termine per emanare i piani, fissato alla fine dell'anno prossimo'. Rimangono invece 'invariate le sanzioni e le responsabilitÓ' di chi contamina, con la differenza che 'ci si aggancia a una norma giÓ prevista', per quello che riguarda il penale.

Soddisfazione Ŕ stata espressa da Ermete Realacci, ambientalista e deputato della Margherita che ha parlato di 'primo importante passo', cosý come le organizzazioni dei contadini. Al contrario l'Assobiotech, l'associazione che rappresenta le aziende biotecnologiche, dice: 'E' una giornata grigia per l'agricoltura italiana'.

Fonte: LaRepubblica (11/11/2004)
Pubblicato in Ecologia e Ambiente
Tag: agricoltura, Ogm, Alemanno
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy