Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Cittadini segnalano disinformazione su procreazione


Dilaga la disinformazione sulle vicende relative alla procreazione assistita e i cittadini lamentano disservizi cui si aggiungono spesso gli alti costi dei trattamenti.
E la denuncia del segreta

Dilaga la disinformazione sulle vicende relative alla procreazione assistita e i cittadini lamentano disservizi cui si aggiungono spesso gli alti costi dei trattamenti.
E' la denuncia del segretario nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, Stefano Inglese, intervenuto alla tavola rotonda sul tema, organizzata oggi presso l'ordine provinciale dei medici dalla Associazione Italiana donne Medico sezione di Roma.
La legge 40/04 ha sempre avuto un taglio fortemente ideologico e poco pragmatico, ha dichiarato Inglese e le conseguenze si leggono anche attraverso le segnalazioni dei cittadini agli oltre 360 centri del Tribunale del Malato sparsi su tutto il territorio nazionale.
A detta degli stessi pazienti che devono usufruire dei centri per la fecondazione assistita, ha rilevato Inglese, vi e' una forte carenza informativa e difficolta' di orientamento verso le strutture messe a disposizione dal Sistema Sanitario Nazionale per offrire prestazioni di fecondazione in provetta.
Circa il 15% delle segnalazioni inoltre, ha riferito Inglese, denuncia la difficolta' a richiedere informazioni sulle tecniche piu' giuste ed efficaci cui sottoporsi, mentre l'11% si lamenta delle lungaggini del percorso che 'inghiotte' i pazienti dalla diagnosi di infertilita' fino all'approccio alle terapie.
Senza contare il dilagare di trattamenti inutili e inappropriati o ripetuti senza esito per periodi troppo prolungati, pratica riscontrata nel 10% delle segnalazioni.
Non mancano denunce di violazione della tutela della privacy e sospetta 'malapratica', ha aggiunto Inglese.
E poi dal 40% delle segnalazioni emerge che spesso i pazienti devono sopportare costi eccessivi per sottoporsi ai trattamenti, quando invece la normativa in vigore dovrebbe assicurare che le procedure di procreazione assistita rientrino nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Per ora, ha precisato, tutto e' lasciato alle iniziative delle singole Regioni.
Appare evidente che questa legge al momento non risponde alla domanda di salute dei cittadini e comporta un disservizio a tutta la popolazione perche' limita anche la ricerca scientifica che favorisce l'avanzamento in campo medico di cui tutti possano giovare.
Della stessa opinione il presidente dell'ordine provinciale dei Medici di Roma Mario Falconi: la legge, ha detto, crea problemi alla cittadinanza in quanto limita la liberta' di giudizio dei medici in questa disciplina e altera il principio di lasciare protetta la liberta' individuale di riflettere ed eventualmente di cambiare idea su questioni cosi' delicate. Avrebbe dovuto essere invece dovere della politica, ha detto Falconi, sentire le volonta' e i pareri dei cittadini prima di formulare la normativa.

Fonte: Ansa (16/11/2004)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: procreazione, fecondazione, informazione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy